Menu
Cerca
il virus corre veloce

Covid, la variante inglese è arrivata nel Chivassese

La conferma arriva direttamente dall'Asl To4.

Covid, la variante inglese è arrivata nel Chivassese
Cronaca Chivasso, 19 Febbraio 2021 ore 13:10

E' giunta la conferma dall'Asl To4 proprio oggi, venerdì 19 febbraio 2021, che nel Chivassese è arrivata la tanto temuta variante inglese del Covid19.

Covid19, la variante inglese nel Chivassese

Nei giorni scorsi era stato effettuato un  pre screening  su una persona che era venuta in contatto con una giovane rientrata dall'Inghilterra. Dopo i primi esami ne sono susseguiti altri che hanno permesso di confermare che si trattava di un caso di Covid variante inglese.

La variante inglese è quindi arrivata anche nel Chivassese e fa molta paura. A confermarlo è la stessa Asl To4 durante la conferenza stampa di oggi, venerdì 19 febbraio 2021. E precisamente si tratta di una persona che risiede nel Distretto di Chivasso-San Mauro.

La variante inglese (di cui nelle ultime ore sembra essere stata scoperta una nuova mutazione) è più contagiosa dal 30 al 50% rispetto alle altre varianti in circolazione.

La situazione nelle scuole

Intanto il Covid continua a colpire anche i giovani studenti e così aumentano ancora i casi delle classi in quarantena. Di conseguenza il numero di persone positive al Covid.

A Saluggia una classe della scuola primaria è in quarantena.

A Cavagnolo, da lunedì 15 febbraio, è stato segnalato un caso di positività nel plesso della scuola primaria a darne comunicazione è stato proprio il primi cittadino Andrea Gavazza:

«Come da protocollo, il servizio SISP dell'ASL TO4 ha trasmesso il relativo provvedimento di quarantena per gli alunni coinvolti delle classi 1°, 2° e 3° della Scuola Primaria con validità dall'11 al 24 febbraio, le comunicazioni alle famiglie stanno arrivando dall’Istituto Comprensivo.
Come Amministrazione abbiamo garantito supporto e ci siamo attivati per effettuare uno screening agli operatori esterni alla scuola, dal personale della mensa ai volontari dell'assistenza e agli autisti, mentre il personale scolastico potrà aderire al progetto "Scuola sicura" promosso dalla Regione Piemonte.
Comprendiamo il disagio per i ragazzi, le insegnanti e le famiglie, se finora eravamo una felice eccezione ora faremo il necessario per gestire tutto al meglio, senza eccessiva preoccupazione e con la giusta attenzione».

Chiuse cinque classi a Brandizzo

A Brandizzo le classi in quarantena nei plessi scolastici sono 5 di cui due alla primaria Don Milani, due all’asilo infantile ex-Ipab e una alla primaria Bruno Buozzi.

Il primo cittadino Paolo Bodoni spiega:

«Chiedo a tutti i genitori di mantenere alta l'attenzione sui comportamenti utili in caso di presenza di figli quarantenati o positivi, consultandosi con i medici curanti e le scuole, che svolgeranno in pieno le raccomandazioni che arrivano dall'unico Ente deputato a decidere su chiusure classi/plessi o istituzione zone rosse nei Comuni, raccordandosi con i Sindaci, che é il Sisp (Servizio di Igiene e Sanità Pubblica) dell'Asl To4.
Ad oggi ripeto che la situazione generale a Brandizzo (comprese le scuole) é monitorata e sotto controllo.
Siamo fiduciosi e non creiamo allarmismi o ansie generalizzate, che possono solamente aumentare il caos dovuto da circa 12 mesi di sofferenza collettiva.
Fidiamoci di chi gestisce la nostra salute, di chi sta da mesi combattendo in prima linea contro questa pandemia».