Cronaca
Covid19

Crescentino zona rossa, da lunedì chiuse tutte le scuole

Sarà potenziata l’attività di sorveglianza epidemiologica e di contact tracing nei Comuni di Verolengo, Brandizzo e Verrua Savoia.

Cronaca Vercellese, 04 Marzo 2021 ore 18:56

Crescentino zona rossa, da lunedì chiuse tutte le scuole, dall'infanzia alle superiori.

Crescentino zona rossa, da lunedì chiuse tutte le scuole

Con un numero di contagiati poco di sotto ai 120, Crescentino diventa "zona rossa".

 

+++AGGIORNAMENTO+++ ore 21

È stata appena firmata l’ordinanza regionale che dalle 19 di domani, 5 marzo 2021, inserisce in zona rossa il comune di Crescentino, in provincia di Vercelli.

La decisione si è resa necessaria, a scopo precauzionale, alla luce di una crescita repentina di casi nell’ultima settimana rispetto alle tre precedenti (in 28 giorni sono stati segnalati 101 casi, di cui 71 negli ultimi sette giorni).

Sospesa l’attività didattica nelle scuole di ogni ordine e grado ed è disposta la dad per gli studenti che vivono nell’area, ma frequentano le lezioni in altri comuni non inseriti in zona rossa.

Previsto anche il potenziamento del tracciamento attraverso i tamponi e la messa in priorità per la vaccinazione degli anziani over80 domiciliati in zona rossa.

Sarà inoltre potenziata l’attività di sorveglianza epidemiologica e di contact tracing nei Comuni di Verolengo, Brandizzo e Verrua Savoia.
In quest’ultimo è stato identificato un caso di variante inglese.

L’ordinanza sarà valida fino al 19 marzo.

Crescentino si aggiunge agli altri 22 Comuni attualmente zona rossa in Piemonte: 3 comuni in provincia di Torino (Cavour, Bricherasio e Scalenghe), 12 comuni della Valle Po in provincia di Cuneo (Barge, Bagnolo Piemonte, Crissolo, Envie, Paesana, Gambasca, Revello, Martiniana Po, Oncino, Ostana, Rifreddo, Sanfront) e 7 comuni della Val Vigezzo, nel Vco (Re, Craveggia, Villette, Toceno, Malesco, Santa Maria Maggiore e Druogno).

Casi aumentati in modo esponenziale

Nelle ultime settimane, ha ricordato il sindaco, a Crescentino si è registrato un aumento esponenziale dei contagi, "Aumento dovuto al comportamento dei singoli".

L'annuncio del sindaco

Lo ha annunciato il sindaco Vittorio Ferrero in una diretta Facebook, dopo un pomeriggio che ha chiuso giorni di dialogo serrato con la Regione e l'Asl. Nel corso del suo intervento, il primo cittadino ha richiamato tutti i cittadini al rispetto delle regole, evitando anche "feste" e riunioni private.

Chiusi negozi e parchi

Con un'ordinanza che sarà pubblicata nelle prossime ore, la "zona rossa" entrerà in vigore venerdì alle 19 e prevede la chiusura di negozi (tranne quelli che vendono generi di prima necessità) e parchi.

Da sabato, quindi, negozi chiusi tranne edicole, tabaccherie e negozi di generi alimentari, come previsto dall'ultimo DPCM firmato dal premier Draghi.

Domani, venerdì 5 marzo, il mercato si svolgerà con i soli banchi alimentari.

Vietato l'ingresso e l'uscita dal territorio comunale, se non per motivi strettamente necessari.

Il provvedimento avrà una durata di quindici giorni.