Da undici anni senza una caserma adeguata, lo sfogo dei Vigili del Fuoco

La lettera dei vigili del fuoco di Livorno Ferraris al loro Comandante 

Da undici anni senza una caserma adeguata, lo sfogo dei Vigili del Fuoco
13 Agosto 2016 ore 16:15

La lettera dei vigili del fuoco di Livorno Ferraris al loro Comandante 

Di seguito la lettera che il distaccamento dei vigili del fuoco di Livorno Ferraris ha inviato al Comandante provinciale, per fare il punto su una situazione chesi protrae ormai da moltissimi anni. La richiesta dei pompieri è semplice: ottenere una sede che possa essere, veramente, funzionale ai tanti servizi svolti su tutto il territorio. Per rendere alla popolazione il miglior servizio possibile e per consentire, al personale, di disporre di mezzi e risorse adeguati

Egregio signor Comandante,
esattamente dopo quattro mesi, dalla nostra ultima ed ennesima lettera sottoposta alla Sua attenzione, ci ritroviamo ad essere ancora più delusi e senza alcuna risposta alle nostre rivendicazioni. Abbiamo evidenziato in questi “undici anni” di continuo dibattito e rimpallo di responsabilità, quello che è, e rimane l’obbiettivo principale di “noi Vigili del Fuoco”, cioè avere una nuova e funzionale struttura per il distaccamento di Livorno Ferraris. Sottolineiamo volutamente “noi Vigili del fuoco” perché fino ad oggi siamo gli unici che produciamo uno sforzo continuo per tenere aperto e funzionale una sede che nella realtà dei fatti non può essere considerata assolutamente funzionale, sicura e capace di rispondere a quelli che sono i requisiti fondamentali richiesti dal decreto 81/08 per i luoghi di lavoro; si perché per noi oltre ad essere un luogo dove ci rechiamo a prestare il servizio, é anche una sede di lavoro, meritevole degli standard di sicurezza che andiamo anche a sanzionare in attività produttive private. 

Nella nostra precedente lettera e in un incontro avuto direttamente con i rappresentanti del Comune di Livorno Ferraris, avevamo avanzato semplici richieste atte a dare risposte concrete in tempi brevi, i cui costi sarebbero stati realmente irrisori ma, tuttavia, da parte dell’amministrazione di Livorno Ferraris non ci è parso di vedere la benché minima volontà di trovare un punto di incontro. Sono stati chiesti incontri con rappresentanti della Provincia che ad oggi non hanno portato a nessun esito.
E’ stato chiesto alla Prefettura di coordinare un incontro con i sindaci dei comuni limitrofi, con il doppio possibile obbiettivo: o di reperire fondi per i pochi interventi necessari ad adeguare la struttura agli standard minimi di igiene e sicurezza, o di individuare un’eventuale sede idonea in sostituzione all’attuale. Ad oggi dopo undici anni nessuna risposta concreta, nessun dato di fatto, nessuna volontà per dare un segnale che l’esistenza del distaccamento dei Vigili del Fuoco sia un interesse reale. Ci viene da pensare che il nostro servizio sia solo il frutto di una buona pubblicità politica ormai vecchia ed inutile che magari tornerà ad essere buona da riproporre in vista di nuove elezioni e non l’esigenza reale di soccorso per la cittadinanza interessata.
Signor Comandante, ci rivolgiamo a Lei perché può essere la nostra voce, sempre se lo Vuole realmente, con chi può, o meglio potrebbe, trovare una soluzione per noi, i vigili del fuoco che sono in servizio presso il Comando di Vercelli dove Lei ha la responsabilità anche di datore di lavoro. Iniziamo a pensare che l’utilità di questa sede operativa dei vigili del fuoco è apprezzata solo nel caso di eventi calamitosi, dalla cittadinanza e dalle autorità politiche che possono così vantarsi della celerità nei soccorsi, senza conoscere il vero disagio che da undici anni abbiamo dovuto vivere come lavoratori all’interno di una struttura assolutamente inadatta, e pensare che copre un territorio a cavallo di 3 province: Vercelli, Torino ed Alessandria. Ci vediamo costretti a questo punto dopo anni di tentativi di mediazione a chiedere che ci venga data una sede di servizio capace di rispondere ai requisiti previsti per idonei ambienti di lavoro, non accettiamo più di condividere spazi con personale civile che interferisce con le nostre attività e con il pericolo di incidenti; non accettiamo più di consumare i pasti in ambienti inadatti; non accettiamo più di avere servizi igienici e docce che non rispondano alle norme igienico sanitarie; non accettiamo di fare sacrifici per andare incontro a chi non ha interesse perché i vigili del fuoco esistano nel territorio comunale di Livorno Ferraris. Riteniamo che undici anni siano un tempo sufficientemente utile a dimostrare che la volontà da parte nostra c’è stata, ora Signor Comandante Le chiediamo di chiudere il distaccamento in attesa che vengano apportati quei minimi miglioramenti atti a dare dignità alle Lavoratrici e Lavoratori che devono prestarne servizio, siamo certi che la chiusura, seppur temporanea del distaccamento, risveglierà dal torpore Le autorità politiche che sino ad oggi hanno sempre e solo presenziato nelle occasioni ufficiali la loro vicinanza e volontà di risolvere i problemi, senza dare realmente nessun segnale di interesse fattivo. Siamo certi che la popolazione favorevole alla nostra presenza sul territorio saprà chiedere spiegazioni a chi li rappresenta politicamente, siamo certi che nessuno potrà accusarci di non aver fatto tutto il possibile per tenere aperto il distaccamento di Livorno Ferraris. Ovviamente se non avremo nuovamente risposte alle nostre richieste ricorreremo a quelli che sono gli strumenti vertenziali legittimi che abbiamo a disposizione, condizione che francamente vorremmo scongiurare.
I vigili del Fuoco di Vercelli ringraziano.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità