Cronaca
verolengo

Denunciato da un collega, Asl e Ordine gli danno ragione

Il Covid19, un tema che ha diviso non solo l'opinione pubblica ma anche quella scientifica.

Denunciato da un collega, Asl  e Ordine gli danno ragione
Cronaca Chivasso, 11 Giugno 2022 ore 01:55

Il Covid19, un tema che ha diviso non solo l'opinione pubblica ma anche quella scientifica. Pure i medici, nel corso di questa pandemia, si sono spesso divisi. Molte le opinioni contrastanti sia per quanto riguardava il virus che i vaccini oltre ai metodi di cura. Tutto questo non è accaduto solo a livello internazionale, dove scienziati e medici hanno dibattuto e dibattono ancora. Ma anche a livello locale.

Denunciato da un collega, Asl e Ordine gli danno ragione

Verolengo ne è una prova perché il caso del medico nonché sindaco Luigi Borasio è finito sul tavolo dell'Asl To4 (azienda sanitaria per la quale opera) e dell'ordine dei medici di Torino (albo al quale è iscritto) da parte di un collega del paese. La "colpa" di Borasio? Aver rilasciato delle dichiarazioni, nell'autunno 2020  in merito alla pandemia. Per questo articolo Borasio era stato deferito. Ora, però, a pochi giorni dal suo lieto fine, vuole ringraziare quel medico che ha messo in dubbio la sua professionalità nonché il suo ruolo di sindaco: «Volevo ringraziare pubblicamente l'illustrissimo collega che in occasione di una mia dichiarazione, uscita sulle pagine di questo giornale nell'ottobre 2020, ritenendomi un pessimo comunicatore, ancor più un peggior sindaco e un incapace medico, mi ha denunciato all'Asl To4 e in contemporanea all'Ordine dei medici di Torino. Il mio sentito ringraziamento deriva dal fatto che il responsabile della Medicina territoriale di Chivasso ha immediatamente cestinato tale denuncia. Invece, è di pochi giorni fa, la dichiarazione dell'Ordine dei medici dove si sostiene la mia libertà di pensiero in assenza di qualsivoglia pericolosità per la comunità. E quindi di assenza di incapacità come professionista. Ribadisco, volevo quindi ringraziare il collega perché grazie alla sua denuncia posso vantare il fatto che Asl è Ordine certificano la mia professionalità e, indirettamente, anche la mia capacità di comunicatore, e poi ancora di sindaco».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter