Cronaca
la tragedia

Dodicenne suicida, spunta la pista satanista

I carabinieri stanno esaminando le chat della ragazzina alla ricerca di indizi.

Dodicenne suicida, spunta la pista satanista
Cronaca 19 Marzo 2021 ore 17:57

Domani, sabato 20 marzo 2021, sarà il giorno del dolore. L'ultimo addio alla 12enne morta suicida a Borgofranco. Una vicenda quella della ragazzina che, come riporta Prima Il Canavese, mostra sempre più dei contorni inquietanti.

Dodicenne suicida a Borgofranco

Si svolgeranno domani alle 10 nella chiesa di San Maurizio, a Borgofranco d’Ivrea, i funerali alla giovane suicida. Una tragedia che ha sconvolto tutta la comunità del territorio, in particolar modo i suoi compagni di scuola per i quali è stato immediatamente attivato uno sportello di supporto psicologico coordinato dalla psicologa Paola Comito di Emdr Italia.

Le indagini

Intanto proseguono anche le indagini di una vicenda che assume sempre di più contorni inquietanti. Quello che temono gli inquirenti infatti è che il gesto della dodicenne fosse stato pianificato insieme ad altre amiche e che quella sera non dovesse essere l’unica a compierlo. I carabinieri stanno infatti esaminando le chat della ragazzina alla ricerca di indizi che possano spiegare le ore precedenti al drammatico gesto. La Procura di Ivrea e quella dei Minori di Torino hanno aperto due fascicoli per il reato di «istigazione al suicidio».

Aperto un fascicolo per “presunta istigazione al suicidio

Presunta istigazione al suicidio è l’ipotesi di reato, formulato nel fascicolo aperto – al momento contro ignoti – dalla Procura di Ivrea, per chiarire le cause della tragica fine della dodicenne trovata senza vita domenica sera. Da Palazzo di Giustizia è stato anche disposto il sequestro dello smartphone e del pc della giovane. E, a breve, verrà anche affidata una consulenza esterna per analizzare lo scambio di sms all’interno di una stretta cerchia di amicizie della ragazzina, tramite la ricerca di alcune parole chiave.

I social

Inizialmente si è anche ipotizzato un collegamento con le sfide lanciate sui social, come Blackout Challenge o Hanging Challenge, pericolosissimo «game» che in passato ha mietuto altre vittime tra i giovanissimi. All’inizio dell’anno era stato denunciato un caso analogo a Palermo dove una bambina di 10 anni aveva perso la vita allo stesso modo: era stata rinvenuta cadavere nel bagno di casa, impiccata alla cintura di un accappatoio. Ma questa pista sta via via venendo accantonata, alla luce di altri elementi al centro dell’indagine e, per questo, sotto massimo riserbo da parte degli investigatori. Classe 2008, l’adolescente frequentava la seconda media e a breve avrebbe compiuto 13 anni. Intanto la scuola ha immediatamente attivato uno sportello psicologico di aiuto ai compagni di classe.

Satanismo?

Finora non è stato trovato alcun biglietto o video lasciato dalla ragazzina per spiegare quanto compiuto ma si indaga anche sulla pista del satanismo. Sono infatti state ritrovate croci rovesciate nella cameretta della ragazzina e tagli sul dorso dell’avambraccio e sulla spalla sinistra. La Procura di Ivrea ha inoltre disposto il test tossicologico sul corpo della dodicenne.