Cronaca
lutto

E' morto Piero Angela, cittadino onorario di Caluso

A dare l’annuncio il figlio Alberto su Twitter con il messaggio: "Buon viaggio papà".

E' morto Piero Angela, cittadino onorario di Caluso
Cronaca Chivasso, 13 Agosto 2022 ore 13:41

L’Italia intera piange Piero Angela. A dare l’annuncio il figlio Alberto su Twitter con il messaggio: "Buon viaggio papà".

E' morto Piero Angela

L’Italia intera piange Piero Angela. A dare l’annuncio il figlio Alberto su Twitter con il messaggio: "Buon viaggio papà". Si è spento all'età di 93 anni colui che ha fatto scoprire il mondo e tutti i suoi segreti agli italiani grazie alle sue trasmissioni televisive, Quark e Superquark.

Piero Angela è stato un divulgatore scientifico, giornalista, conduttore televisivo e saggista italiano.

Piero Angela ha scritto che la razionalità gli fu insegnata da suo padre, il medico Carlo Angela, un antifascista italiano incluso fra i Giusti tra le Nazioni per avere salvato numerosi ebrei durante la Shoah

Angela, in una delle sue tante interviste, aveva dichiarato di aver ricevuto «un'educazione molto piemontese: molto rigida, con principi molto severi, tra cui quello di tenersi un passo indietro sempre, mai esibire».

La sua biografia

Angela era nato a Torino il 22 dicembre 1928, la sua famiglia era originaria di Olcenengo, un paese del Vercellese.

La mamma Maria Luigia (Mary) Maglia era originaria di Rodallo, frazione calusiese dove lui è tornato. E proprio nel circolo locale ha raccontato le sue origini durante la sua visita, ha riscoperto il legame con il Canavese. E proprio in occasione di questa sua visita,  nel 2005, fu insignito della cittadinanza onoraria.

Il cordoglio del Presidente Cirio

Il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio lo ricorda così:

Credo che un po’ di quello che ognuno di noi conosce del mondo scientifico sia merito suo. Un Maestro con la M maiuscola, capace di avvicinare la scienza con precisione e semplicità anche a chi una mente scientifica non l’ha mai avuta. 93 anni, moderni come pochi. Un piemontese straordinario, che ci lascia una eredità di cui essere orgogliosi. Ma anche da custodire e continuare a diffondere. Grazie Piero Angela.

Il ricordo del gruppo Lega Salvini Piemonte

Il gruppo Lega Salvini Piemonte, con il suo presidente, i suoi vicepresidenti e tutti i suoi consiglieri, esprime il proprio cordoglio più sincero per la scomparsa di Piero Angela, torinese che ha rivoluzionato il mondo della divulgazione, permettendo che anche i concetti più complessi fossero accessibili a tutti. Un esempio di cultura, lungimiranza e democrazia culturale che lo pone tra i grandi figli del nostro Piemonte. Un sentito abbraccio ai suoi cari e al figlio Alberto, certi che saprà continuare a tenere alta una tanto luminosa eredità.

I ricordi sui social

Tantissimi i ricordi pubblicati sui social come quello di Livio Viano che scrive:

Piero Angela. Un altro “grande” se è andato. Permettetemi di ricordarlo a Castagneto Po, a pranzare alla Trattoria del Sole gestita da mia zia Maddalena e dove mio padre (nella foto) faceva l’antipastiere. Eravamo negli anni '65-'70. Piero Angela, ospite di Gigi Marsico, giornalista RAI, residente a Castagneto, in compagnia di Enzo Tortora erano soliti venire a mangiare lì la domenica a pranzo. Mio papà, che ebbe  l’onore di  servirlo a tavola e fiero di fargli assaggiare i suoi antipasti, mi raccontava spesso di quest’uomo illuminato e gentile che si interessava a come venivano  preparati i suoi piatti. Se n'è andata una parte d’Italia. Mancherà a tutti quell’uomo, quell’artista, che con i suoi insegnamenti  di fisica, scienze, matematica, latino, geografia…. ci ha fatto comprendere il senso di essere uomini di questa terra, che, da oggi, ha un padre in meno.
Grazie Piero.

 

 

 

 

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter