Menu
Cerca
le indagini

Elezioni di Chivasso 2017, la 'ndrangheta voleva un sindaco amico

Alle prime ore di ieri, mercoledì 5 maggio 2021, è stata eseguita un’imponente operazione antimafia internazionale che vede coinvolto anche un imprenditore del territorio.

Elezioni di Chivasso 2017, la 'ndrangheta voleva un sindaco amico
Cronaca 06 Maggio 2021 ore 11:13

Alle prime ore di ieri, mercoledì 5 maggio 2021, è stata eseguita un’imponente operazione antimafia internazionale che vede coinvolto anche un imprenditore del Chivassese. Secondo le indagini, la 'ndrangheta si sarebbe interessata alle elezioni amministrative del 2017.

Elezioni di Chivasso, la 'ndrangheta interessata alle due coalizioni

Era il 2017 quando Claudio Castello, candidato a sindaco del centro sinistra, conquistava la guida della città al ballottaggio. Un elezione che sino ad oggi non era mai finita  sotto la lente d'ingrandimento. Ma ieri, dopo il blitz, è venuto alla luce l'interessamento della 'ndrangheta in quella tornata elettorale. Un interessamento da parte di alcuni componenti della famiglia Vazzana per vedere eletto un sindaco amico.

Nessun politico indagato

Nessun politico, né il candidato di centro sinistra Claudio Castello né quello di centro destra Matteo Doria (che si sono sfidati al ballottaggio), sono indagati ed è escluso dagli inquirenti che ci sia stato uno scambio elettorale politico mafioso. Le intercettazione mettono alla luce, appunto, l'interesse dei Vazzana, proprietari di locali nel Chivassese, ad avere una politica a loro vicina.

Le parole del centro sinistra

Intanto, proprio in queste ore, il centro sinistra di Chivasso si compatta. I consiglieri fanno quadrato intorno al loro sindaco ripetendo che nessuno immaginava il coinvolgimento dei Vazzana nella 'ndrangheta.

Il precedente

Era il 2011 quando alle elezioni amministrative di Chivasso aveva primeggiato la coalizione di centro sinistra, eleggendo così a sindaco Gianni De Mori. Un Governo che però era subito rimasto coinvolto nella vicenda giudiziaria Minotauro che aveva poi portato alla dimissioni del primo cittadino.

Dopo di lui, ha nuovamente vinto il centro sinistra con il sindaco Libero Ciuffreda. Anni durante i quali le indagini da parte delle forze dell'ordine sono proseguite per debellare questo cancro dalla città.