in collina

Emergenza cinghiali: campi distrutti e sicurezza a rischio

"Purtroppo lo scempio causato da questi animali è evidente lungo le strade comunali, lungo i sentieri, e purtroppo anche nei campi e nei giardini".

Emergenza cinghiali: campi distrutti e sicurezza a rischio
Cronaca Chivasso, 14 Febbraio 2021 ore 05:45

E’ emergenza cinghiali nel Chivassese. La presenza massiccia dei cinghiali non è compatibile con l’attività agricola, ma adesso le persone iniziano ad aver paura per la propria sicurezza.

E’ emergenza cinghiali

“Purtroppo lo scempio causato da questi animali è evidente lungo le strade comunali, lungo i sentieri, e purtroppo anche nei campi e nei giardini”. – Con queste parole Marinella Zanda porta l’attenzione sul problema dei cinghiali a Castagneto Po e in questo caso particolare in frazione San Genesio.
Zanda evidenzia la gravissima situazione che si vive sul territorio collinare e lo sottopone all’attenzione dell’Amministrazione Comunale di Castagneto Po, alla Presidenza della Regione Piemonte e alla Città Metropolitana di Torino.

Il racconto di Marinella Zanda

“E’ ormai nostra quotidianità il controllo dei danni provocati, ed il tentativo di ripristino: difficile, costoso, e anche del tutto inutile, tanto il giorno successivo è tutto di nuovo devastato e da rifare. Prosegue – Non faccio parte della categoria dei coltivatori, e quindi capisco che i danni al giardino siano di importanza secondaria.
Però io sono arrivata al punto di temere per la sicurezza personale mia e soprattutto di mia mamma (ha 93 anni), che non può avere la prontezza di riflessi di reagire con lucidità ad un incontro imprevisto sulla porta di casa.
Il sindaco ha le fotografie dei danni provocati dalla presenza dei cinghiali a mezzo metro dalla scala esterna di casa nostra e sa che siamo esasperati da questa situazione.
Con l’arrivo della stagione primaverile avremo la possibilità di andare in giardino senza avere paura di essere aggredite o anche solo senza fare incontri spiacevoli?”. Una situazione che sta davvero esasperando tutti, dagli abitanti della collina a chi ha le proprie attività agricole in questi luoghi.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli