Escort on line, in città le cerca il 10% dei residenti

Secondo i dati raccolti da EscortAdvisor a Settimo Torinese impazza il desiderio per le sex workers.

Escort on line, in città le cerca il 10% dei residenti
Settimo, 15 Agosto 2019 ore 11:40

Escort on line, un “mercato” che non conosce la crisi economica. A Settimo le cerca il 10% della popolazione residente.

Escort on line, le nostre tra le più care d’Italia

Lo sapevate che le escort del Piemonte e della provincia di Torino sono tra le più care d’Italia?
E lo sapevate che quasi il 10% dei cittadini di Settimo, dall’inizio dell’anno ha cercato un’accompagnatrice on line sui siti specializzati nell’aggregare l’offerta di questo tipo di servizio?  I dati non ce li siamo inventati, tutt’altro. Sono quelli che emergono da un’attenta analisi che è stata condotta dagli operatori del sito specializzato nel settore “Escort Advisor” che attraverso il proprio motore di ricerca EA-Bot «indicizza gli annunci pubblicitari sui vari siti di escort in Italia per poter verificare i numeri recensiti dai propri utenti».  Così, dopo aver contattato l’ufficio stampa di Escort Advisor, siamo riusciti a confutare una serie di dati.

La classifica per la provincia di Torino

Per quanto riguarda i prezzi per le prestazioni delle escort, la nostra regione è tra le più care d’Italia, piazzandosi al settimo posto della classifica nazionale. «Le oltre 30mila recensioni scritte negli ultimi anni sulle sex workers piemontesi – sottolinea la nota di Escort Advisor – hanno delineato una serie di posizioni in “classifica”, ponendo il Piemonte al settimo posto nazionale». Così la provincia di Torino, che si piazza al 28° posto della classifica italiana per prezzo, non può però vantare un altrettanto positivo riscontro dal punto di vista della qualità delle prestazioni che, secondo la ricerca, fa fermare la prima Capitale d’Italia alla 61esima posizione.
La città della Mole, quindi, e il suo circondario, vanta addirittura 902 escort, il 25% delle quali al di sotto dei 50 euro di prezzo.

A Settimo “impazza” il desiderio

Quasi il 10% dei settimesi cerca una escort on line. Lo confermano i dati di questa ricerca che dimostra come più di 4000 residenti abbia visitato e raccolto informazioni sui servizi delle sex workers attive sul territorio. I dati relativi al sito in questione parlano chiaro. I numeri degli “accessi unici” al sito specializzato lo dimostrano. Su una popolazione totale di 46.999 persone, a collegarsi al portale di ricerca sono stati – dall’inizio dell’anno – ben 4127 settimesi. Un dato che corrisponde all’8,78 % della popolazione locale. Un numero, se si riflette, particolarmente alto.

A San Mauro e negli altri comuni

Dato particolarmente rilevante anche per quanto riguarda il territorio di San Mauro Torinese. Su una popolazione stimata di 18.910 abitanti, in questo caso, ad aver cercato una escort o comunque ad averne visualizzato il profilo, sono stati in 590. Un numero pari al 3,12% della popolazione totale. Cosa succede, invece, a Castiglione, Gassino, San Raffaele e negli altri comuni della collina? Dirlo è particolarmente difficile. I dati aggregati e raccolti dai motori di ricerca e dall’analisi dei tecnici informatici sono troppo esigui da permettere un’analisi precisa. Fatto salvo per il territorio di Venaria, decisamente meno “sconvolgente” in termini di numeri. Su un totale di 33.564 abitanti soltanto in 197, dall’inizio dell’anno, hanno visitato il sito di Escort Advisor.

Chi cerca le escort on line

Tra i dati che i motori di ricerca interni riescono a elaborare c’è anche l’età degli utenti che visitano questi portali web. «I più lussuriosi del Piemonte – fanno sapere da Escort Advisor – sono in una fascia d’età compresa tra i 25 e i 34 anni. Questo emerge dai dati EA Insights che analizza il fenomeno grazie ai dati raccolti da Escort Advisor sugli annunci per adulti in Italia». «Una fascia d’età interessante – continua la nota – se si pensa che da sola ricopre il 27% del totale, in competizione con il 26% che va dai 35 ai 44 anni. Fasce d’età giovani che indicano anche una tendenza sociale verso questo tipo di rapporti a pagamento».
Al terzo posto, invece, la fascia d’età più avanzata. Quella che va «dai 45 ai 54 anni». Ma non bisogna affatto sottovalutare il fatto che il fenomeno riguarda anche la fascia degli over 65 anni (6%) e della fascia d’età ancora più giovane, quella che va dai 18 ai 24 anni che si attesta al 7% del totale dei clienti delle escort attive sul territorio.
Ancora un discorso a parte, inoltre, va fatto per la nazionalità delle professioniste del settore. Se il 39,19 % di quelle operative nella provincia di Torino è di nazionalità italiana, il 22,88% arriva dal Brasile, seguite da un 4,66 % di cittadine rumene e da un 4,24% di ragazze e donne russe. All’ultimo posto le svedesi, ferme al 0,21% di presenza. Come detto la provincia di Torino è la 25esima più cara d’Italia con 902 escort con appena il 25% al di sotto dei 50 euro. Le loro età? Il 49% di loro ha tra i 25 e 36 anni, il 26% tra i 18 e i 24 e soltanto il 7% supera il 46° anno d’età.

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

 

 

 

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità