Cronaca
assegnati 292 mila 211 euro

Finanziata la seconda fase del Distretto Urbano del Commercio di Chivasso

L’assessore Casalino presenta i progetti

Finanziata la seconda fase del Distretto Urbano del Commercio di Chivasso
Cronaca Chivasso, 26 Dicembre 2022 ore 10:50

Al Distretto Urbano del Commercio di Chivasso sono stati assegnati dalla Regione Piemonte 292 mila 211 euro per un progetto di valorizzazione del commercio tra tradizione e innovazione; il completamento di impianti di filodiffusione per i portici di via Torino e di miglioramento delle parti esteriori delle attività commerciali di viale Matteotti e viale Vittorio Veneto.

Finanziata la seconda fase del Distretto Urbano del Commercio di Chivasso

La seconda fase del Progetto Strategico DUC ha ottenuto 365 mila euro di cofinanziamento (di cui 292 mila euro dalla Regione Piemonte e 73 mila euro dalla Città di Chivasso), che potranno essere utilizzati su tre annualità e si aggiungono ai 50 mila euro stanziati sulla tranche precedente, sempre dalla Regione.
«Abbiamo raggiunto un ottimo risultato: ci siamo posizionati al 9° posto su oltre 60 progetti presentati, di cui 32 finanziati. - commenta l’assessore Chiara Casalino - I fondi saranno impiegati per migliorare il design urbano, ammodernare l’esterno dei locali commerciali e come riutilizzare quelli sfitti, completare i progetti di comunicazione e promozione del DUC oltre ad avviare con le scuole dei laboratori di consumo consapevole».

La progettazione dello spazio pubblico

Spiega ancora: «Le prime attività del progetto “Valorizzazione del commercio tra tradizione e innovazione” riguarderanno la progettazione dello spazio pubblico dei viali Vittorio Veneto e Matteotti (127 mila euro), il completamento della filodiffusione come da impianto già avviato (70 mila euro) e la predisposizione del bando comunale per ammodernare e migliorare l’esterno delle attività commerciali (115 mila euro). Attenzione particolare sarà dedicata alle azioni finalizzate al risparmio energetico come l’efficientamento dell’illuminazione pubblica delle vetrine e delle insegne.
Un ringraziamento va a tutti i partner di progetto, l’ASCOM, la Confcommercio di Torino e Provincia e tutti i funzionari dell’Area Governo del Territorio del Comune di Chivasso per il contributo profuso e per l’entusiasmo con il quale si avviano le nuove progettualità».

Ulteriori misure destinate ai settori del sociale

«Oltre all’obiettivo raggiunto con il Distretto Urbano del Commercio - aggiunge - il 2022 si chiude anche con un provvedimento di bilancio che ho portato martedì 20 dicembre in Consiglio Comunale e che ha consentito di intervenire con ulteriori misure destinate ai settori del sociale (20 mila euro in più per le associazioni di volontariato e 50 mila euro per il sostegno alle spese di riscaldamento), della cultura e dello sport (abbiamo previsto contributi straordinari a sostegno dell’associazionismo, integrato i bonus sport e previsto un contributo straordinario per la gestione della Piscina Comunale, il tutto per complessivi 54 mila euro).
Chiudiamo il 2022 con azioni tangibili di buon governo e alto senso di responsabilità.
Questi interventi sono legati al difficile contesto in cui tutti siamo calati: siamo riusciti fino all’ultimo a fare la nostra parte, contemperando a tutte le esigenze emerse, e lo abbiamo fatto nonostante la grande pressione che sta subendo il nostro Ente per il caro bollette e che a fine anno sfiorerà il 60% di aumento rispetto all’anno scorso».

Seguici sui nostri canali