in collina

Finti operai dell'Enel: scatta l'allarme

Purtroppo non è la prima volta che capita infatti già alcune settimane fa era accaduto e ad essere coinvolto era stato anche il territorio di San Sebastiano da Po.

Finti operai dell'Enel: scatta l'allarme
Cronaca Chivasso, 20 Giugno 2021 ore 06:33

Falsi tecnici dell’Enel in Collina. E’ questo il messaggio che nei giorni scorsi si è diffuso tra Casalborgone e Castagneto Po. Purtroppo non è la prima volta che capita infatti già alcune settimane fa era accaduto e ad essere coinvolto era stato anche il territorio di San Sebastiano da Po.

Finti operai dell'Enel: scatta l'allarme

Falsi tecnici dell’Enel in Collina. E’ questo il messaggio che nei giorni scorsi si è diffuso tra Casalborgone e Castagneto Po. Purtroppo non è la prima volta che capita infatti già alcune settimane fa era accaduto e ad essere coinvolto era stato anche il territorio di San Sebastiano da Po. Nell’ultimo caso si è trattato di falsi tecnici dell’Enel che si aggiravano tra le vie con una panda rossa.
Entravano con la scusa di dover controllare i contatori e poi con una scusa qualsiasi cercavano di portare via oro e preziosi.
La tentata truffa è stata segnalata dai Carabinieri che hanno così avvertito gli amministratori e i residenti del pericolo.
La Fiat Panda rossa è stata segnalata in alcune vie di Valle Chiappini a Casalborgone poi, i truffatori forse dopo essersi resi conto di essere stati scoperti, si sono spostati nella vicina Castagneto Po. Anche qui hanno vagato e tentato di introdursi nelle case, ma secondo le informazioni fornite, nessuna truffa fortunatamente è stata messa a segno.
La scorsa estate sempre sul territorio Collinare i truffatori erano presenti in maniera assidua infatti in un’occasione si erano presentati alla porta delle abitazioni dei falsi tecnici e poi persino dei falsi Carabinieri.
Di fondamentale importanza in queste situazioni è segnalare alle forze dell’ordine il pericolo o comunque il presunto pericolo in modo tale che la macchina dei controlli possa mettersi subito in funzione.

Colpi anche a Crescentino e Brandizzo

Negli stessi giorni inoltre è stata messa a segno una truffa a Crescentino e una a Brandizzo.
Le scuse utilizzare dai truffatori per introdursi in casa sono molteplici, ma è molto importante diffidare delle persone sconosciute e anche nel caso in cui si dovessero presentare degli uomini in divisa dovrà contattare la caserma per maggior sicurezza.