Cronaca
BRANDIZZO

Forano i serbatoi delle automobili per rubare la benzina

Le prime segnalazioni risalgono a fine febbraio quando, sui social sono apparse le denunce di alcuni brandizzesi che segnalavano il fatto.

Forano i serbatoi delle automobili per rubare la benzina
Cronaca Chivasso, 02 Luglio 2022 ore 07:00

Furti di carburante a Brandizzo. Le prime segnalazioni risalgono a fine febbraio quando, sui social sono apparse le denunce di alcuni brandizzesi che segnalavano il fatto che i serbatoi delle loro auto erano stati forati per portare via il carburante contenuto all’interno.

Forano i serbatoi delle automobili per rubare la benzina

Furti di carburante a Brandizzo. Le prime segnalazioni risalgono a fine febbraio quando, sui social sono apparse le denunce di alcuni brandizzesi che segnalavano il fatto che i serbatoi delle loro auto erano stati forati per portare via il carburante contenuto all’interno. Un piccolo foro effettuato con un trapano o un utensile simile e il gioco era fatto.
Peccato che la denuncia si sia limitata solo ad esternare gli episodi ai propri concittadini su quanto accaduto e invece non è avvenuto alcun contatto con le Forze dell’Ordine.

Un danno non da poco conto anche perchè in alcuni casi si trattava di alcuni litri di benzina, ma la sostituzione del serbatoio era un spesa non indifferente.

L'intervento del sindaco

In quell’occasione avevamo contattato il primo cittadino Paolo Bodoni che non era a conoscenza di quanto accaduto e aveva così provveduto a confrontarsi con il comandante di Polizia locale di Brandizzo, Luca Ceria e con i Carabinieri di Chivasso. Dopo un periodo di calma, i vampiri di carburante sono tornati alla ribalta, la tecnica è sempre la stessa: viene presa di mira un’auto parcheggiata in un’area pubblica, viene forato il serbatoio e quindi portato via il carburante al suo interno.

Dal centro alla periferia non c’è zona che in queste settimane non sia stata colpita. Sono stati infatti segnalati dei casi nel parcheggio di via Po, in quello di via Gondolo e al fondo di via Torino in direzione Settimo Torinese.
Come abbiamo già detto, non si tratta tanto del furto della benzina che potrebbe rappresentare appunto una beffa, ma del danno arrecato per la sostituzione del serbatoio che supera i 500 euro.

Ma non ci sono denunce

«Ho chiesto alle forze dell’ordine se avessero avuto un riscontro, ma non è arrivata alcuna denuncia o segnalazione legata a questi episodi di furto di carburando con danni alle vetture. - Dice il sindaco Bodoni - Personalmente sono stato informato in modo informale da alcuni cittadini (non direttamente coinvolti) di questi episodi, mi hanno anche indicato il luogo in cui sarebbero avvenuti, ma niente di più. E se non vengo fatte le denunce o delle segnalazioni precise è impossibile intervenire in maniera incisiva». Ancora una volta viene ribadita l’utilità, il diritto e in qualche modo anche il dovere di informare le forze dell’ordine quando ci si accorge di essere vittima di un atto criminoso.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter