Menu
Cerca
covid-19

Furbetti dei vaccini, l’Asl ha già beccato quindici falsi sanitari

Hanno utilizzato un’autocertificazione falsa.

Furbetti dei vaccini, l’Asl ha già beccato quindici falsi sanitari
Cronaca Chivasso, 14 Marzo 2021 ore 11:35

Quindici «furbetti», quindi personaggi che (alcuni in totale malafede) hanno tentato di sottoporsi ai vaccini per il Covid19 senza averne alcun diritto.

Furbetti dei vaccini

Quindici persone, alcune in totale malafede hanno tentato di sottoporsi ai vaccini senza averne diritto.
Questo il quadro tracciato dal commissario dell’AslTo4 Luigi Vercellino.
«Come Asl – ha spiegato – ci occupiamo direttamente delle prenotazioni per alcune categorie (non over 80 e personale scolastico), e in particolare per gli scritti ad ordini sanitari non dipendenti della To4 e collaboratori delle Asl.
Lo facciamo con tutte le cautele del caso, con una serie di autocertificazioni e dei controlli.
Proprio durante le verifiche preventive, abbiamo trovato alcuni “furbetti” che hanno tentato di farsi vaccinare con un’autocertificazione falsa.
Quando un cittadino accede al canale di prenotazione, trova una fase precedente che richiama alla necessità di appartenere ad una delle categorie autorizzate dal Dirmei.
Ad esempio, i dentisti: possono loro e gli assistenti alla poltrona, ma io non sono in grado di sapere se Tizio sia un assistente.
Fino ad ora parliamo di una quindicina di casi: per alcuni potrebbe effettivamente esserci stata una incomprensione, altri invece ci hanno provato».

Aumenta la stanchezza

Parlando della situazione attuale, Vercellino ha rimarcato come «Avremmo voluto non vivere questa fase. Da un lato sappiamo quello che dobbiamo fare (questa ondata è paragonabile alle precedenti e la affrontiamo meglio) dall’altro il personale (encomiabile) inizia a dare qualche segno di stanchezza.
Notiamo, poi, come ci sia un po’ meno solidarietà nei confronti del personale da parte degli utenti. Le persone iniziano a non poterne più, la rabbia da qualche parte deve sfogare, ma è una situazione difficile da spiegare a chi è un anno che lavora pancia a terra sacrificando tutto.
Pensiamo ai vaccini: il personale è sempre lo stesso, ma lo sforzo è maggiore».

Il punto vaccini

«Come To4 – ha aggiunto Vercellino – manteniamo dei livelli di vaccinazione molto alti, al massimo del rapporto sulla tipologia di vaccini che abbiamo soprattutto per la fascia Over 80, Pfizer e Moderna. Arriviamo al fondo delle scorte da una settimana all’altra».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli