Cronaca
VEROLENGO

Furto in villa, entrano dalla finestra e rubano tutto l’oro della cassaforte

L’antifurto del piano terra non ha funzionato. Ora indagano i carabinieri.

Furto in villa, entrano dalla finestra e rubano tutto l’oro della cassaforte
Cronaca Chivasso, 27 Agosto 2022 ore 07:00

Poche ore e i padroni di casa sarebbero rientrati tranquilli a casa dopo le vacanze al mare. E l’avrebbero trovata come era stata lasciata alla partenza. Tutto intatto e perfetto. E invece no, a poche dalla loro partenza dalla meta turistica, la chiamata che nessuno vorrebbe mai ricevere. «Era notte quando mia sorella mi ha avvisato di quello che era appena accaduto, i ladri avevano svaligiato la nostra casa di Verolengo».

Furto in villa, rubano tutto l’oro

Un incubo per la famiglia Gillia che sabato 20 agosto è rientrata nella sua villa di via Trieste con l’amara sorpresa.
«I ladri sono entrati dalla finestra, hanno tagliato il doppio vetro nella parte bassa in modo tale da non far scattare l’antifurto perimetrale - racconta la donna - Poi, si sono addentrati al piano terra. Lì hanno messo tutto a soqquadro. L’antifurto ad infrarossi non ha funzionato. Così hanno potuto agire indisturbati, hanno rovistato in ogni cassetto e mobile. Poi, sono giunti alla cassaforte. L’hanno tagliata e hanno rubato tutto ciò che custodiva. Avevo l’oro, i ricordi di famiglia, i buoni fruttiferi delle mie figlie che ancora non avevano ritirato e anche le tre chiavi delle nostre auto. Le avevamo riposte lì proprio per non perderle, invece...».

Primo piano inviolato

«Fortunatamente quando sono saliti al primo piano, dove abbiamo le camere da letto, ecco che l’antifurto è scattato. Quello li ha fatti scappare. Appena suonato, mia sorella che abita vicino è uscita e ha solamente più visto un’auto scappare sgommando. Così anche un altro vicino di casa.
Nella fuga, i ladri hanno rotto il portoncino d’ingresso di casa e l’ingresso del garage, forse pensavano che ci fosse un’altra uscita. Poi la fuga.
I danni sono ingenti ma quello che fa rabbia è che hanno portato via i nostri beni».

C’è tanta amarezza nelle sue parole perché le hanno toccato le cose della sua famiglia, hanno portato via i cimeli dei suoi cari e di suo marito.

«Fortunatamente però non hanno fatto male a nessuno» , dice rincuorandosi che quando la sorella è uscito, i ladri non c’erano già più.
Si tratta dell’ennesimo furto in questa estate che, ancora una volta, dimostra che luglio e agosto siano i mesi preferiti dai malviventi.
Naturalmente di questo accaduto sono stati avvisati i carabinieri ai quali è affidato il compito di rintracciare i malviventi. Solo le loro indagini potranno dare un volto a coloro che hanno svuotato la casa di questa famiglia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter