NEL TORINESE

Galline decapitate e attrezzature rubate in un’azienda agricola

Un raid che sembra avere tutta l’aria di un’intimidazione.

Galline decapitate e attrezzature rubate in un’azienda agricola
Torino, 12 Giugno 2020 ore 16:23

Decapitate le galline nel corso di un furto notturno in una fattoria di Rivalta di Torino: un raid che sembra avere tutta l’aria di un’intimidazione.

Galline decapitate e attrezzature rubate

Non un semplice furto. Certo sono state portate via attrezzature per diverse migliaia di euro nella notte di giovedì 11 giugno 2020, a Cascina Mellano, azienda agricola di Rivalta di Torino specializzata nella coltivazione di prodotti a chilometro zero… ma se fossimo di fronte a semplici ladri, che bisogno ci sarebbe stato di decapitare le galline dell’allevamento?

Raid nell’azienda agricola: lo sfogo su Facebook

Ecco il messaggio che l’attività ha postato sulla propria pagina Facebook:

Oggi è un brutto giorno in Cascina Mellano, uno di quelli che ti manda il morale sotto i piedi.
Ci hanno fatto del male gratuito, così senza motivo… Questa notte abbiamo subito un grave furto.

Hanno rubato:
– tutta l’attrezzatura compresi i macchinari…
– hanno ucciso le nostre galline e i nostri polli (non tutti fortunatamente), lasciandone solo la testa…
– hanno svuotato le nostre celle frigorifere e hanno rubato il raccolto

Non vogliamo usare questo post per insultare, maledire o condannare, chiediamo il vostro aiuto.
I Carabinieri ci hanno fornito indicazioni sulle modalità, è molto probabile abbiano usato più di 1 camion…

Se avete telecamere che inquadrano le strade sulle vostre proprietà, o se questa notte avete notato qualcosa di strano in zona, vi chiediamo di mettervi in contatto con noi o con i Carabinieri di Rivalta.

Oggi la nostra attività di vendita si svolgerà solo in negozio.
L’attività in Cascina è momentaneamente sospesa.

Vi ringraziamo e vi terremo aggiornati.

Grazie, Simona

GUARDA LA GALLERY

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità