clamoroso

Gatti avvelenati e bastonati: caccia ai killer

Non è la trama di una pellicola cinematografica ma la triste realtà che da qualche settimana ha preso piede a Foglizzo, nella zona di San Rocco.

Gatti avvelenati e bastonati: caccia ai killer
Cronaca Chivasso, 29 Agosto 2021 ore 05:10

Gatti nel mirino di un ipotetico «killer», morti per presunto avvelenamento oppure per trauma cranico. Non è la trama di una pellicola cinematografica ma la triste realtà che da qualche settimana ha preso piede a Foglizzo, nella zona di San Rocco.

Gatti avvelenati e bastonati: caccia ai killer

Gatti nel mirino di un ipotetico «killer», morti per presunto avvelenamento oppure per trauma cranico. Non è la trama di una pellicola cinematografica ma la triste realtà che da qualche settimana ha preso piede a Foglizzo, nella zona di San Rocco. Sono tante le segnalazioni che si moltiplicano in queste ore per mettere in guardia coloro che possiedono animali da compagnia. Una di queste cittadine, Giovanna Mosca, ci racconta la storia della sua gattina, Cloe, ritrovata senza vita.

Gli episodi

«La nostra gattina tutta bianca aveva appena cinque mesi- spiega Giovanna- L’abbiamo presa circa un mese fa ma non era mai uscita di casa. Il 13 agosto scorso siamo usciti per il fine settimana. La gattina era fuori perchè una persona di nostra fiducia le avrebbe dato da mangiare. Il giorno successivo alcuni concittadini hanno visto la gattina morta ed hanno avvisato la veterinaria, la quale l’ha fatta esaminare. Siamo stati informati da quest’ultima che Cloe è morta a causa di un trauma cranico. In questo periodo, sono stati trovati morti diversi gatti e si ipotizza che la causa sia un uomo anziano di Foglizzo che è stato visto da qualcuno mentre bastonava un gatto». E si parla di tre gatti trovati senza vita ed inoltre uno disperso di pelo rossastro che in pochi giorni è scomparso dopo esser stato visto esser preso a bastonate da un uomo che pare qualcuno abbia poi denunciato. Ci sono poi casi che risalgono a tempo fa ma che hanno in comune il territorio, la zona San Rocco.

«Quanti gatti mi sono morti in questi anni, avvelenati, anch’io abito in zona San Rocco- racconta la cittadina Clelia Leone- Hanno fatto un lungo calvario. Anche se non possiamo più riavere i nostri amati gatti, dobbiamo fare di tutto per salvare i prossimi che questa ignobile persona ucciderà». Anche il Comune si sta mobilitando perchè uccidere o maltrattare animali è un reato. «Intendiamo sensibilizzare la gente al rispetto degli animali- riferisce la consigliera Noemi Fusero- Invitiamo chiunque assista a tali reati ad intervenire per salvare l’animale e a non aver paura di denunciare il colpevole».