Generale ed ex Ministro della difesa, è morto Domenico Corcione

Fu anche il primo militare a ricoprire il ruolo di Ministro dall'inizio dell'era repubblicana italiana.

Generale ed ex Ministro della difesa, è morto Domenico Corcione
Torino, 04 Gennaio 2020 ore 14:58

Domenico Corcione, Generale dell’Esercito, è stato il primo militare dell’era repubblicana italiana. E’ stato Ministro della Difesa nel Governo Dini.

Morto Domenico Corcione

Il Generale Domenico Corcione si è spento all’età di 90 anni. La notizia si è diffusa a Torino e in tutta Italia nelle ultimissime ore. Ufficiale del Genio militare, nato proprio nel capoluogo sabaudo nel 1929, era entrato nell’Accademia Militare di Modena nel 1950.

Un Generale apprezzato e stimato

Domenico Corcione è ricordato con affetto e stima per il suo impegno di comando nell’Esercito Italiano. Oltre ai numerosi incarichi ricoperti nel corso della sua carriera, dal 26 giugno 1985 al 17 settembre 1987 ha comandato la Regione Militare Nord Ovest, con sede in corso Vinzaglio a Torino. Prima di assumere, dal 18 settembre 1987 al 15 maggio 1989 il ruolo di Presidente del Centro Alti Studi della Difesa.

Ex ministro della Difesa

Tra il 1° aprile del 1990 e il 31 dicembre 1993, data del suo collocamento in congedo, è stato anche Capo di Stato Maggiore della Difesa. Ma l’incarico, forse più prestigioso, arrivò nel corso della XII legislatura dell’era repubblicana italiana. Domenico Corcione, infatti, fu scelto come Ministro della Difesa nel Governo Dini.

Le onorificenze

Nel corso della sua lunga carriera di vertice nell’Esercito, Corcione ha guadagnato numerosi riconoscimenti. E’ stato infatti insignito di: Croce d’Oro al Valore dell’Esercito; Cavaliere Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana; Medaglia Mauriziana; Medaglia d’Oro della CRI; Medaglia d’Argento al Merito di lungo comando; Croce d’Oro anzianità di servizio; Commendatore dell’Ordine della Legione d’Onore della Repubblica francese; Commendatore dell’Ordine della Legione del Merito degli USA. E’ stato inoltre  insignito con numerose altre onorificenze, nonché titoli onorifici, nazionali ed internazionali.

Le esequie

Nella sua abitazione di via Barbaroux, nel centro di Torino, è stata allestita la camera ardente. Il rosario sarà celebrato in Duomo lunedì 6 gennaio alle 19. I funerali, nella stessa chiesa, martedì alle 9,30.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!