Cronaca
chivasso

No Green Pass, Spatari incita i ferrovieri a bloccare i treni IL VIDEO

Il messaggio è stato diffuso sui social.

Cronaca Chivasso, 29 Settembre 2021 ore 15:56

Rosanna Spatari titolare del bar La Torteria di Chivasso torna a far parlare di sé poichè sta diffondendo sui social un lungo video in cui invita i macchinisti dei treni a compiere delle azioni di protesta contro la richiesta di essere in possesso del Green Pass per poter lavorare.

Spatari incita i macchinisti a bloccare i treni

Rosanna Spatari entrata all'onore delle cronache per gli Aperitivi disobbedienti nel suo bar La Torteria di Chivasso, simbolo della protesta contro l'obbligo vaccinale e il certificato verde, adesso è ritornata sui social con un video in cui incita i ferrovieri e in particolare i macchinisti dei treni a scioperare o comunque a sospendere la loro attività lavorativa poichè viene chiesto loro il Green Pass.

Spatari nel suo lungo video infatti sottolinea quando sia fondamentale la professione dei macchinisti dei treni e quindi li invita a compiere delle azioni di protesta contro il fatto che debbano essere in possesso del Green Pass per poter lavorare.

Un'azione di protesta che Spatari sostiene

Inoltre Spatari nel video afferma che lei è pronta a sostenere la protesta dei macchinisti in ogni modo perchè reputa una vera e propria "dittatura non troppo velata" (afferma nel video) il fatto che si possa lavorare in certi ambienti solo se muniti di Green Pass. Non indica il modo in cui debba avvenire questa protesta, ma si mostra pronta a sostenere questa categoria di lavoratori.

La proposta: un ospedale per No Vax

Tre settimane fa, Spatari ha lanciato una sua proposta a bordo di un carro attrezzi, in un tour in tutta Italia di realizzare degli ospedali per soli No Vax.

"Possiamo fare una comunità tutta nostra. Possiamo aprire un ospedale, un laboratorio analisi. Intanto iniziamo a prepararcelo l’ospedale, facciamo insegnare le insegnanti che non possono andare a scuola dai nostri figli, non sovvenzioniamo più lo Stato. Dobbiamo rimanere tutti uniti ogni volta che andiamo a manifestare, dobbiamo andare in migliaia perché se no ci prendono per il c... e ci arrestano pure, ci portano in caserma senza aver fatto niente. E’ chiaro? Bisogna essere tutti uniti per qualunque manifestazione, perché hanno deciso di dividerci. - Sostiene Spatari - Non c’è nessuna obbligatorietà, perciò fanno in modo di farci credere che ci sia. (...) E’ tutto un castello di carte, la magistratura, il Governo, la politica. Vi fanno firmare tutto, ma voi non firmate, non date il vostro consenso!! Non pagate più le multe, non sovvenzioniamo più questo Stato. (...) Vogliono farci diventare come i cinesi con il Green Pass, il Qr-code per renderci numeri, schiavi. (...) Dobbiamo reagire. E’ ora di dire basta!! Noi accogliamo tutti, anche i pentiti del vaccino".