Cronaca
Al parco giochi

I vandali rompono le giostrine e sradicano il cancello

Alcuni giovani sono stati individuati grazie alle telecamere.

I vandali rompono  le giostrine e sradicano il cancello
Cronaca Chivasso, 27 Novembre 2022 ore 05:03

Chiuso il parco giochi di Mazzè per atti vandalici. Il Comune ha deciso di chiudere temporaneamente i cancelli del parco di via Dora in quanto è stato reso inagibile dagli atti vandalici avvenuti la scorsa settimana.

Parco giochi: i vandali rompono le giostrine e sradicano il cancello

A darne notizia è il vicesindaco Bruno Mila. «Per colpa degli atti vandalici- ha spiegato il vicesindaco Mila- abbiamo dovuto prendere questo provvedimento al parco e purtroppo, per un certo periodo, i bambini non potranno più frequentarlo. Restano comunque aperti i parchi giochi di Tonengo. Il parco è stato chiuso perchè il cancello, che è stato interamente sradicato, non è più agibile. Quando abbiamo visto che il cancello elettrico era stato danneggiato ne siamo stati profondamente amareggiati. Avevamo investito ingenti risorse per realizzarlo. L’area sarà riaperta al pubblico non appena ripristinato il danno». Si contano poi altri danni al parco. «Sono stati rotti - precisa Mila - alcuni giochi e i cestini per la raccolta dei rifiuti che dovremo rimettere in sicurezza. Il danno materiale ed economico è considerevole e dovrà ancora una volta essere il Comune a ripararlo. Investiremo fondi comunali che avrebbero, invece, potuto essere impiegati per altre opere pubbliche». Hanno le ore contate i responsabili di questi vandalismi

Alcuni giovani sono stati individuati

«L’area - prosegue il vicesindaco Mila - è videosorvegliata. Questi episodi sono accaduti di sera. E’ stato un gruppo di ragazzi del paese. Alcuni di loro sono già stati individuati ed, in questi giorni, il sindaco Marco Formia ha provveduto a richiamarli in Comune per un colloquio. Ovviamente, ne sono state informate le famiglie». Non è la prima volta che si verificano episodi del genere. «Succede spesso in paese, anche nel centro storico - spiega il vicesindaco Mila - Si trovano specchi o segnali stradali danneggiati. Persino, addobbi natalizi che erano stati rovinati lo scorso anno. Però, Mazzè non è un caso eccezionale, non è una «mosca bianca»: questi episodi di vandalismo succedono ormai in tutti i paesi. E’ questione di civiltà. Si tratta di mancanza di senso civico e di rispetto per gli altri. E’ fondamentale che questi ragazzi comprendano l’importanza del bene pubblico, soprattutto se si tratta di un parco giochi dedicato ai bambini, e che imparino le regole di vita comune per crescere in modo responsabile. E’ necessario che le famiglie provvedano a dare ai loro figli una lezione di senso civico per fare loro capire il valore del patrimonio pubblico. Mazzè è un paese che ha tantissime potenzialità da valorizzare e non da denigrare. Ci tengo a ricordare che Mazzè vanta il titolo di Comune Turistico. Il nostro paese possiede delle innate peculiarità naturalistiche e paesaggistiche che vengono valorizzate attraverso itinerari culturali, enogastronomici, storico-artistici e attività sui percorsi sentieristici. Nell’ottica della promozione turistica, l’amministrazione comunale di Mazzè prosegue le attività rivolte alla valorizzazione del territorio e delle sue attrattive storico-culturali, naturalistiche e enogastronomiche».

Seguici sui nostri canali