Cronaca
rondissone

Ignoti sono entrati dentro l'ex ospedale: la denuncia

Il primo cittadino Antonio Magnone non ha dubbi che, all’interno di quell’immobile lasciato molti anni fa al Comune, qualcuno di non autorizzato abbia fatto accesso.

Ignoti sono entrati dentro l'ex ospedale: la denuncia
Cronaca Chivasso, 19 Febbraio 2022 ore 06:11

«Abbiamo notato che presso l’Ospedale Paolina Bosio vi sono stati accessi di ignoti». Il primo cittadino Antonio Magnone non ha dubbi che, all’interno di quell’immobile lasciato molti anni fa al Comune, qualcuno di non autorizzato sia entrato.

Ignoti sono entrati dentro l'ex ospedale

«Abbiamo trovato alcune porte aperte nell’edificio principale. - prosegue il primo cittadino - Così, nei giorni scorsi, in qualità di sindaco ho provveduto ad effettuare una denuncia/querela contro ignoti presso la stazione dei Carabinieri di Verolengo».
«Sono stati presi ulteriori provvedimenti in merito, nonostante l’area sia completamente recintata: abbiamo disposto ulteriore cartellonistica di divieto di accesso e di pericolo, abbiamo controllato le porte e finestre di accesso e sono in corso opere di ripristino di un piccolo tratto di recinzione (che precedentemente era chiuso con doppia recinzione e con relativa cartellonistica) - prosegue il primo cittadino - Si invitano tutti i cittadini a divulgare quanto avvenuto e di segnalare all’ufficio polizia municipale qualunque notizia possa essere di aiuto per evitare imprevisti di ogni genere».

Indagini in corso

Al momento, infatti, non si conosce chi sia entrato all’interno di questo edificio, se sia la prima volta che qualcuno si introduce all’interno dell’ex ospedale oppure se sia ormai una prassi consolidata di qualcuno. Non si sa se siano ragazzini oppure persone adulte. Fatto sta che l’Amministrazione appena ha notato la stranezza, ha immediatamente avvisato i carabinieri a cui sono affidate le indagini.
Occorre ricordare che l’ex ospedale Paolina Bosio fa parte del patrimonio della comunità rondissonese dunque da preservare e da non deturpare e vandalizzare.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter