LUTTO

Il Chivassese piange la sua oss Daniela Cammareri

Il ricordo delle colleghe della Rsa Piccola Lourdes. 

Il Chivassese piange la sua oss Daniela Cammareri
Cronaca Chivasso, 22 Maggio 2021 ore 05:40

Il Chivassese piange la sua oss, Daniela Cammareri scomparsa all'età di 49 anni. Il ricordo delle colleghe della Rsa Piccola Lourdes.

Il Chivassese piange la sua oss

«Cara Dany, tu hai saputo in qualche modo lasciare il segno attraverso il tuo modo di essere, il tuo approccio con colleghi e ospiti. Noi ricordiamo di te la tua determinazione, la tua organizzazione, la tua fermezza e la tua forza che impiegavi anche quando il tuo fisico ti mandava segni di fragilità I tuoi obbiettivi lavorativi li portavi avanti anche quando sembrava che qualcuno non fosse d accordo con te. Ci ricordiamo anche la tua riservatezza della tua vita privata e avevamo imparato a lasciare liberi i tuoi spazi per non infrangerli». - Con queste dolci e profonde parole i colleghi di Daniela Cammareri morta lo scorso venerdì a soli 49 anni dopo una rara patologia che purtroppo non le ha dato scampo. Sono parole che toccano il cuore e lo spirito quelle che il personale della Casa di Riposo ha voluto dedicare alla «sua» Daniela.
Daniela lavorava in qualità di Oss nella casa di riposo Piccola Lourdes di Brandizzo dove aveva un ottimo rapporto con i colleghi e con alcuni di loro aveva stretto anche un profondo rapporto di amicizia. Una donna che svolgeva la sua mansione lavorativa con grande professionalità e discrezione tipiche del suo personalità.

Il ricordo

«Ti sei impegnata molto a nascondere con noi i tuoi disagi e le tue sofferenze spesso molto evidenti. - Proseguono i colleghi nel loro commosso ricordo - Hai sempre cercato di superare le tue giornate lavorative con grande soddisfazione ed esternando il tuo pensiero ovunque. Ognuno di noi oggi avrebbe voluto esserci quando tu ne avevi bisogno, ma la tua grande famiglia e mamma compresa merita rispetto per la dedizione quotidiana che ti ha rivolto. Ci ricorderemo dei tuoi sorrisi tirati, ma fatti di gusto e non a caso. Ci ricorderemo del tuo ordine lavorativo e della tua ambizione. Grazie Dany del tempo dedicato e speso nel nostro mondo. Ci stringiamo al dolore della tua famiglia e ti lasciamo andare lassù dove tu veglierai ancora per molto tempo per tutto no. Grazie Dany».
Ha lasciato un profondo vuoto Daniela che ha affrontato con grande determinazione questo difficile periodo, non ha mai abbassato la guardia, ma ha guardo in faccia la realtà anche se purtroppo il destino è stato crudele con lei e l’ha strappata alla vita troppo presto. La sua grande personalità ha lasciato un grande segno in tutti coloro che l’hanno conosciuta e molte sono le persone che hanno voluto ricordarla e dimostrare la vicinanza alla famiglia: ai figli Asia e Yuri, la mamma Maria, il papà Giuseppe, i fratelli Diego con Fatna, Nicola con Ivana, Cristina con Salvatore e Luca con Simona, gli adorati nipoti Chiara, Hakim, Irene, Rayan e Amira. Sono stati sempre al fianco di Daniela anche Rita e Checco, la zia Concetta e Silvy.
L’ultimo saluto a Daniela è stato dato nella mattinata di lunedì 17 maggio nella chiesa di San Giuseppe Lavoratore a Chivasso mentre domenica pomeriggio è stata ricordata nella recita del rosario.