Il Comune chiude il sottopasso… ma è polemica

L'ex sindaco Fabrizio Greppi, infatti, attacca Vittorio Ferrero.

Il Comune chiude il sottopasso… ma è polemica
Vercellese, 09 Febbraio 2020 ore 05:32

Il Comune chiude il sottopasso di via Vercelli a Crescentino… ma è polemica. L’ex sindaco Fabrizio Greppi, infatti, attacca Vittorio Ferrero.

Il Comune chiude il sottopasso

Se l’Amministrazione guidata da Fabrizio Greppi aveva deciso di chiudere, per motivi di sicurezza, la passerella sulla linea ferroviaria di via Odetti, l’Amministrazione del sindaco Vittorio Ferrero invece ha deciso di chiudere il sottopasso che permette di attraversare in sicurezza la provinciale 1, via Vercelli a Crescentino.
«La scelta di chiudere il sottopasso – spiega il primo cittadino – è dettata da motivi di sicurezza e di decoro. Il sottopasso, infatti, non viene utilizzato per attraversare la strada bensì viene usato solamente come una discarica. Infatti, è pieno zeppo di rifiuti e così abbiamo scelto di chiudere al pubblico, dopo averlo pulito».

L’attacco di Greppi

Sono passati poco più di otto mesi dalla sconfitta elettorale dell’ex sindaco Fabrizio Greppi (nella foto), oggi capogruppo di opposizione. Consigliere che nel corso di questi mesi non ha mai sollevato polemiche perché come lui stesso spiega: «Sono passati pochi mesi dall’insediamento perciò occorre aspettare più tempo per commentare i lavori svolti». Ma di fronte alle parole del primo cittadino Vittorio Ferrero non ha potuto tacere, non ha potuto non spiegare come stiano realmente le cose. «Ferrero si vanta di aver riscattato i punti luce di Enel Sole – spiega Greppi – peccato che senza tutto il lavoro svolto in precedenza da noi non avrebbe firmato alcun passaggio. Un lavoro che noi abbiamo intrapreso per la prima volta nella storia di questo Comune e sono felice che lui l’abbia completato. Anche quando parla degli interventi pubblici bisogna correggerlo: il progetto dei lavori della scuola media era già presente nel nostro programma, avevamo accantonato il denaro necessario. Era prevista anche la manutenzione di Villa Tournon nel nostro bilancio triennale. Noi abbiamo fatto molti lavori nel nostro mandato e qualora avessimo vinto ne avremmo fatti molti altri. Quello che mi fa sorridere di Ferrero è che annuncia la chiusura del sottopasso lungo via Vercelli quando era proprio lui in campagna elettorale a dire che l’avrebbe pulito e reso utilizzabile. Oggi invece lo chiude: promessa disattesa. Disattesa anche l’eliminazione dei problemi dei piccioni. Anche noi avevamo pensato ad un piano per risolvere il problema peccato che l’opzione falchi è impossibile da attuare perché occorre farlo più volte nell’arco dell’anno con dei costi troppe importanti: noi non siamo mica un aeroporto dove vengono svolte quotidianamente queste operazioni. E se le fa in maniera corretta mi chiedo chi pagherà il conto». Anche lo sporco è un tema sul quale Greppi si pronuncia: «La città è sporca e pulita come quando eravamo noi al Governo, ne più ne meno. Il loro “Sabato dell’Amministratore” è un’iniziativa lodevole, ma non vorrei mai che qualcuno si facesse male visto che sono volontari che operano con mezzi del Comune senza assicurazioni, senza aver seguito dei corsi e delle certificazioni. Perché se qualcuno si facesse male, in primis mi spiacerebbe per la persona, ma poi anche per le casse comunali visto che l’ente si troverebbe poi a dover coprire i costi».
Un tema sul quale si scalda il dibattito politico è anche quello legato all’organico del Comune di Crescentino: «Speranza è stato accusato di non aver gestito il personale – spiega Greppi – noi avevamo proposto una mobilità vinta dalla dipendente del Comune di Fontanetto Po Laura Di Caro, dipendente che Ferrero&Co hanno rifiutato. Eppure lei sarebbe stata in grado di gestire sia l’Amministrativo che il Finanziario in vista dall’arrivo della pensione anche di Marilena Cestariolo. Quando noi eravamo alla guida di Crescentino è stato molto difficile assumere tant’è che non eravamo riusciti a “portare a casa” Giulia Cappone, un’altra crescentinese molto valida». Greppi non dà, come detto in premessa, un giudizio negativo a questa Amministrazione ma spiega: «Sino ad oggi ho visto solo ordinaria amministrazione, come abbiamo sempre fatto anche noi. Gli auguro un buon lavoro in attesa di veder realizzato quanto da loro promesso».

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!