Menu
Cerca
a saluggia

Il don chiede offerte per campane e camera ardente

Le parole de «Il Dialogo» hanno suscitato un po’ di polemiche e qualcuno ricorda quelle del Papa.

Il don chiede offerte per campane e camera ardente
Cronaca Vercellese, 07 Marzo 2021 ore 17:40

Il don chiede offerte per campane e camera ardente. Le parole de «Il Dialogo» hanno suscitato un po’ di polemiche e qualcuno ricorda quelle del Papa.

Offerte per campane e camera ardente

Offerte per Messe o funerali sono obbligatorie? E’ questa una domanda che in questi giorni molti saluggesi si sono posti leggendo «Il Dialogo», cioè l’informativa della parrocchia che si può prendere direttamente in chiesa parrocchiale durante la funzione.
Una domanda che è sorta spontanea, visto che nella penultima edizione di questo bollettino, il sacerdote ha inserito questa frase: «Desidero portare l’attenzione dei parrocchiani sulle chiese rionali di San Bonaventura, Rocco e San Sebastiano, San Giovanni Battista. Esse sono un valore aggiunto nel nostro paese. Anche loro necessitano di manutenzione e pagamento delle utenze. Ebbene, ci siano occasioni in cui viene richiesto un servizio (suono delle campane, camera ardente per un defunto, ecc..). Sarebbe significativo che in questa occasione i familiari, i parenti, gli amici facessero un’offerta (da non confondere con quelle per le sepolture e le celebrazioni delle Messe di Trigesima) anche per queste chiese».

C’è chi non accetta tutto ciò

Quanto scritto da don Enrico Triminì, parroco del paese, ha suscitato qualche perplessità. Addirittura c’è chi è contrario a questo genere di richiesta perché un’offerta deve venire dal cuore e non perché una persona si senta in obbligo. Tant’è che c’è anche chi ricorda le parole di Papa Francesco «La Messa non si paga. Se vuoi fare un’offerta falla, ma non si paga» rimarcando il verbo volere.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli