TORRAZZA PIEMONTE

Il paese piange l’ex agricoltore e imprenditore Bracco

Un uomo che ha sempre e solo fatto del bene, che ha cercato di aiutare ogni famiglia in difficoltà offrendo un posto di lavoro.

Il paese piange l’ex agricoltore e imprenditore Bracco
Cronaca Chivasso, 11 Gennaio 2021 ore 18:42

In molti a Torrazza lo definivano il loro mentore, il loro secondo papà. Vincenzo Bracco era questo e molto altro per questa piccola comunità rimasta sotto choc alla scoperta della sua scomparsa all’età di 79 anni. Un uomo che a Torrazza ha sempre e solo fatto del bene, che ha cercato di aiutare ogni famiglia in difficoltà offrendo un posto di lavoro.

Il paese piange l’ex agricoltore e imprenditore

Vincenzo Bracco verrà ricordato certamente per le sue due attività principali oltre a quella di agricoltore, era nato e cresciuto in cascina. La prima l’azienda di filatura che poi ha chiuso per aprire una ditta di manutenzione autostradale ancora operativa.
Un’azienda, quest’ultima, che negli anni è cresciuta molto tant’è che nel periodo d’oro aveva tra i 40 e 45 dipendenti. Tutti del territorio. Con questa sua attività aveva svolto lavori importanti anche a Torrazza, come la strada che da via Mazzini porta alla chiesa parrocchiale. Tra i suoi interventi anche alcuni al Museo Egizio di Torino.

I ricordi

«Ha aiutato tante persone – ricordano in paese – è stato un maestro di vita per molti di noi».
Bracco ha voluto salutare tutti i suoi dipendenti prima di lasciare per sempre la vita terrena. Per lui, quei dipendenti, erano come dei figli.
Un uomo buono, sempre con il sorriso sulle labbra che lascia un grande vuoto in questa comunità. Ma soprattutto nella moglie Giovanna Clara con la quale ha condiviso ogni attimo della loro vita Vincenzo e Giovanna, infatti, erano vicini di casa e sono cresciuti insieme. Poi l’amore e le nozze giovanissimi. Hanno sempre affrontato ogni difficoltà insieme, non si sono mai arresi. Tanti i ricordi che Giovanna custodirà nel cuore oggi che Vincenzo non c’è più.
«Vincenzo ha sempre collaborato in paese – ricordano ancora – Quando c’era da fare festa, lui era in prima fila per aiutare ad organizzare e allestire il tutto. Mancherà molto».
Con la sua scomparsa lascia un grande vuoto anche nella vita dei figli Marinella e Sergio con Graziella, dei nipoti Elvio con Claire, Licia con Matteo e Sabrina con Federico.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità