Cronaca
CANDIA CANAVESE

Il parco giochi usato come un gabinetto per i cani

Il sindaco Mario Mottino lancia un appello a tutti coloro che non rispettano le regole.

Il parco giochi usato come un gabinetto per i cani
Cronaca Chivasso, 24 Aprile 2022 ore 06:58

É recente la risistemazione e la messa in sicurezza del parco giochi di via Castiglione a Candia, un intervento voluto e programmato già da tempo dall’Amministrazione Comunale.

Il parco giochi usato come un gabinetto per i cani

«Il parco giochi è da sempre un punto di ritrovo e di divertimento per i nostri cittadini più piccoli – dichiara il sindaco Mario Mottino – cittadini che, come quelli più adulti e quelli meno giovani, hanno il diritto di poter usufruire degli spazi pubblici in libertà e in sicurezza».
Quali sono stati gli interventi effettuati nel Parco? «Si è provveduto a sistemare e a mettere in sicurezza alcune delle attrezzature dedicate al gioco, ad esempio è stata posizionata una pedana antiscivolo in modo che i bambini siano protetti mentre giocano a terra o casualmente scivolano, anche la zona dove ci sono le altalene è stata rimessa in sesto».
Stiamo parlando di una zona che dovrebbe essere dedicata, e riservata ai bambini, purtroppo in realtà non è così.
«Colgo l’occasione – aggiunge il sindaco Mottino – per ricordare e ribadire che nel parco giochi è “severamente” vietato lasciare andare i cani a fare i "bisogni", cosa che purtroppo, nonostante i ripetuti inviti, continua a succedere e ritengo sia un atto lesivo delle dignità, del rispetto e della libertà altrui». In quella zona del paese è attivo un servizio di videosorveglianza?

I controlli

«Esiste eccome, c’è una telecamera che monitora proprio l’ingresso all’area giochi, e cosa succede?
Che le persone di cui stiamo parlando lasciano entrare i cani da soli nel parco giochi ovviamente rimanendo loro, i proprietari degli animali, opportunamente fuori dal raggio d'azione delle telecamere, così nelle foto registrate si vedono solo i cani!
Non ho parole per commentare questi gesti, gli autori sono persone assolutamente prive di educazione, di rispetto e di senso civico. In quello spazio ci giocano i bambini, un minimo di educazione e senso del rispetto vi è così difficile averlo? Forse sì, forse sarebbe opportuno poter sanzionare la mancanza di rispetto, trovo comunque assurdo dover constatare che da parte di alcuni cittadini, per fortuna non sono molti, non ci sia un minimo di amore per il proprio paese, per il luogo in cui si abita, per gli spazi comuni.
Alla luce di tutto ciò vorrei invitare tutti i cittadini a mantenere un comportamento consono al senso civico e al rispetto per le persone e il bene comune, e mi rivolgo in particolare a che evidentemente fa più fatica a perseguire questo obiettivo di comunità».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter