In tre in manette per una rapina a Casale. Tra loro un crescentinese

Nell'auto dei malviventi la refurtiva della rapina

In tre in manette per una rapina a Casale. Tra loro un crescentinese
29 Luglio 2016 ore 21:02

Nell’auto dei malviventi la refurtiva della rapina

Un crescentinese di 32 anni, Emanuele Savio, è finito in manette a Casale Monferrato, per una rapina compiuta giovedì pomeriggio alla tabaccheria di via Trino 39 a Casale.

Insieme a lui i carabinieri della Compagnia monferrina hanno arrestato Alex Olivetta, 27 anni, residente a Casale, e Giada Patrucco, 26enne operaia di Villanova. Nel pomeriggio di giovedì i due uomini, armati di coltello, erano entrati nell’esercizio commerciale minacciando il titolare per farsi dare 500 euro e diverse stecche di sigarette. Poi erano scappati a bordo di un’auto condotta da una donna.

Nel giro di poche ore i militari guidati dal capitano Natale Grasso hanno individuato e fermato i tre nei pressi del cimitero di Villanova: nell’auto sono state sequestrate anche due felpe con cappuccio identiche a quelle utilizzate per la rapina e diversi pacchetti di sigarette e tabacco sfuso che erano stati rubati durante il colpo. I tre, che erano già noti alle forze dell’ordine, sono stati portati in carcere a Vercelli.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità