bacino 16

Ecocentro inaugurato a Cavagnolo, servirà per tutta la Collina

Si aggiunge ai dieci già operativi sul territorio consortile.

Ecocentro inaugurato a Cavagnolo, servirà per tutta la Collina
Cronaca Chivasso, 12 Febbraio 2021 ore 12:20

La Collina Chivassese ha il suo ecocentro. E’ stato infatti inaugurato lo scorso sabato il centro di raccolta dei rifiuti che sarà utilizzato da tutti i paesi collinari.

Ecocentro inaugurato a Cavagnolo

Nella nebbiosa mattinata di sabato 6 febbraio scorso, in via Tre Po a Cavagnolo, ha visto ufficialmente la luce un nuovo servizio nel campo del trattamento dei rifiuti aperto gratuitamente a tutti i cittadini residenti nei Comuni del Consorzio di Bacino 16.

Presenti gli Amministratori del territorio

L’annunciato e tanto atteso Centro di Raccolta (ecocentro) è stato infatti ultimato in gennaio e inaugurato per l’occasione alla presenza (causa misure anti-covid) di un ristretto numero di cittadini e di diversi rappresentanti delle autorità. Per queste ultime sono intervenute una decina di fasce tricolori dai paesi della Collina, due Consiglieri Regionali (Alberto Avetta e Gianluca Gavazza), un deputato (l’Onorevole Carlo Giacometto), il Presidente (Massimo Bergamini) e l’Amministratore Delegato (Marco Rossi) di SETA Spa.
Il taglio del nastro è stato eseguito da Mario Corsato, sindaco di Cavagnolo all’epoca in cui il paese si assicurò la costruzione del centro sul proprio territorio. A lui e a tutti gli altri soggetti e professionisti coinvolti a vario titolo per la riuscita del progetto sono andati i ringraziamenti dell’attuale primo cittadino Andrea Gavazza, che si è detto contento del ritorno sul territorio delle tasse pagate dai cittadini nella forma di miglioramenti nell’offerta di servizi. I consiglieri regionali e l’Onorevole Giacometto hanno preso la parola per elogiare il lavoro svolto, per ricordare il valore ambientale a lungo termine dell’investimento per le future generazioni e per sottolineare l’importanza dei servizi nel risollevare le sorti delle cosiddette “aree interne” o “comunità periferiche”, affette da cronica emorragia di abitanti.

Il commento del presidente di Seta

«Oggi è un giorno importante, perché diamo concretezza agli obiettivi di miglioramento dei servizi ai cittadini» ha dichiarato il Presidente di Seta, Massimo Bergamini. «Questo Centro si aggiunge ai dieci già operativi sul territorio consortile e presto confidiamo possa aggiungersi anche quello di Gassino. Essi agevolano il conferimento dei rifiuti che non possono essere smaltiti nei bidoni della raccolta, come gli ingombranti e gli elettrodomestici, e contribuiscono a prevenire l’abbandono dei rifiuti nelle campagne, vera piaga per la natura, contro la quale tutti hanno il dovere di intervenire per il diritto dei cittadini a godere di un ambiente pulito. Seta ha proposto ai Comuni un protocollo di pronto intervento per la lotta agli abbandoni e di videosorveglianza delle zone più compromesse con l’obiettivo di dissuadere dal malcostume di abbandonare i rifiuti ed usare i Centri di Raccolta».
Il Centro è operativo da lunedì 8 febbraio e rimarrà aperto ogni settimana dal lunedì al sabato con l’orario 9 – 13 / 14 – 16.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli