il disagio

Infanzia Dasso, la protesta dei genitori: “i pasti sono incompleti”

Fissata la riunione con l'Ufficio Istruzione.

Infanzia Dasso, la protesta dei genitori: “i pasti sono incompleti”
Chivasso, 04 Novembre 2020 ore 13:12

Già due settimane fa avevamo scritto dei disagi dei bambini all’infanzia Dasso.  Con i bidoni dei rifiuti  stracolmi a  pochi passi dalle aule. Adesso si è unito anche il fatto che i pasti ai bambini non arrivino completi e mancano così delle portate per i bambini.

Pasti incompleti alla Dasso

“In questi giorni i pasti consegnati ai nostri figli erano incompleti infatti, non erano presenti i secondi e in alcuni casi erano stati anche consegnati in un’altra scuola. Non parliamo poi se viene chiesto il bis… Il sindaco molto celermente ci ha risposto dicendo che si tratta di un disguido causato dall’emergenza Covid, ma non pensiamo che questa sia una giustificazione”. Sono queste alcune delle proteste avanzate dai genitori che ogni giorno si trovano davanti a dei disservizi per quanto riguarda il servizio mensa. In alcuni casi è infatti successo che le portate fossero insufficienti in altri casi invece  la portata non era proprio stata consegnata. In alcuni giorni la situazione è stata tamponata, ma di fatto ci sono costantemente delle situazioni poco gradevoli.

 

Infanzia «Dasso», casetta dei bidoni

“Come è possibile posizionare la casetta con i bidoni dei rifiuti davanti all’ingresso della sezione E della scuola dell’infanzia «Dasso» di Chivasso”. Era questo uno dei quesiti posti dai genitori. Ad oggi, da quello che risulta, i genitori che compongono la commissione mensa hanno ottenuto, per i prossimi giorni, un incontro con l’Ufficio Istruzione del Comune.

 

I principali punti su cui discutere i genitori vorrebbero un confronto e risposte chiare

– Quali sono le nuove disposizioni per il servizio mensa con il Covid.
– Quante e dove sono le aule adibite a mensa?
– Possibilità di visionare il Centro Cottura e le Mense redigendo un’unica modulistica, in quanto al Centro Cottura non è previsto alcun modulo e alle Mense, quando presente, si tratta di quello fornito da Euroristorazione e non dal Comune.
– Risolvere il problema che chi esce per pranzo non può più rientrare a scuola.
– Possibilità di portarsi il pasto/merenda da casa.
– Impossibilità di usufruire della dieta bianca più di una volta a settimana senza il certificato del pediatra.
– Piatti freddi serviti regolarmente alla primaria Dasso.
– Rifiuto delle inservienti mensa di tagliare il cibo all’infanzia.
– Presenza di un menù non vidimato dall’Asl non equilibrato e spesso non rispetta quello che viene servito.
– Il problema dell’abolizione all’infanzia Dasso dello spuntino a metà mattinata.
– Perché il ritorno alle stoviglie monouso e non più quelle in Arcopal.
– Richiesta di riduzione del costo della Mensa, soprattutto per chi ha più figli.
– Chiarimenti sulla nomina dei commissari membri dell’Infanzia Peter Pan a febbraio 2020 e non a inizio anno scolastico. E sul cambiamento della durata delle nomine non più triennali, ma annuali per la Dasso.
– Discussione sulla nuova problematica del volontario non pagamento delle rette mensa da parte dei genitori scontenti.
– Perché non si può consumare in classe la merenda pomeridiana all’infanzia?

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità