Emergenza Covid

#ioapro1501 a Chivasso: ai clienti del bar multato verbali consegnati dai carabinieri

Nei prossimi giorni riceveranno una sanzione di 400 euro.

#ioapro1501 a Chivasso: ai clienti del bar multato verbali consegnati dai carabinieri
Cronaca Chivasso, 17 Gennaio 2021 ore 12:18

#ioapro1501 a Chivasso: ai clienti del bar multato, verbali consegnati dai carabinieri

#ioapro1501 a Chivasso: ai clienti del bar multato, verbali consegnati dai carabinieri

Saranno i  carabinieri delle singole Stazioni competenti sui Comuni di residenza a consegnare, nelle prossime ore come nei prossimi giorni, i verbali da 400 per le violazioni al DPCM ai clienti scoperti all’interno di un bar di Chivasso. Al momento del blitz di venerdì 15 gennaio, 18 persone erano al bancone o ai tavolini dopo l’orario di chiusura imposto dalla normativa per il contenimento del Covid.

La protesta sui social

In queste ore, soprattutto su Facebook, decine di commenti sembrano smentire la notizia partendo dall’assunto che nessun verbale è stato notificato venerdì sera. I carabinieri, per “motivi di ordine pubblico” hanno scelto una seconda strada: identificare le persone sul posto e recapitare la sanzione solo in un secondo tempo.

Bar aperto dopo le 18 a Chivasso

In zona Gialla i bar, come i ristoranti, possono aprire le porte sino alle 18. Poi da quel momento è solo più possibile l’asporto o la consegna a domicilio. E ieri, proprio come ancora oggi, sabato 16 gennaio 2021, il Piemonte è in zona gialla dunque i locali possono restare aperti sino alle 18. Ma venerdì «La Torteria» di via Orti di Chivasso ha deciso di tenere aperto anche dopo questo orario e molti erano i clienti che al suo interno stavano consumando l’ordinazione.

Il blitz dei carabinieri

Durante il pattugliamento della città, i carabinieri della stazione e del radiomobile di Chivasso hanno notato che le luci del locale erano ancora accese dopo le 18 e che al suo interno non c’era solamente la titolare. Bensì c’erano molti clienti che stavano, come detto prima, consumando.

Così gli uomini dell’Arma sono entrati all’interno del locale. Qui hanno identificato ben 18 clienti che saranno raggiunti dalla sanzione amministrativa. Sanzione, naturalmente, che riceverà anche la titolare del locale.

Il precedente

Il locale però non è nuovo ai controlli: quattro o cinque verbali della Polizia Municipale di Chivasso, più quelli redatti dai Carabinieri e dalla Guardia di Finanza.
Una mole di carta (e di euro «teoricamente» da pagare) che non ha mai spaventato la titolare de «La Torteria» di via Orti, con affaccio su piazza d’Armi.
Ora, alla luce di questa mole di sanzioni, la parola passa necessariamente alla Prefettura di Torino, che potrebbe decidere addirittura per la chiusura di trenta giorni del locale.

Violazioni al Codice Penale

A questo si aggiungono le «ipotetiche» violazioni del codice penale: chi non osserva un provvedimento come il DPCM rischia l’arresto fino a tre mesi, o un’ammenda fino a 206 euro, sanzioni che aumentano (arresto da 3 a 18 mesi e sanzioni fino a 5 mila euro) se dovesse essere valutata l’ inosservanza delle norme per impedire la diffusione di una malattia infettiva.

Sostenuta da molti, la titolare del bar si è comunque dovuta scontrare contro il «malumore» di molti suoi colleghi, rimasti chiusi nel rispetto del DPCM nonostante, almeno nei giorni di mercato, la possibilità di servire caffè al bancone avrebbe portato soldi in cassa.
La categoria, infatti, deve fare i conti con una perdita di incassi che si aggira intorno al 70%.

Multa da 1200 euro per la titolare

Intanto ieri, sabato 16 gennaio 2021, è stata notificata la sanzione amministrativa di 1200 euro alla titolare dell’attività. Inoltre è stata prevista la chiusura del locale per cinque giorni. Qualora non venga rispettato l’ordine, vi saranno conseguenze penali per la proprietaria del bar.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli