Juve e ‘ndrangheta: continuano gli interrogatori

Continuano gli interrogatori della Procura

Juve e ‘ndrangheta: continuano gli interrogatori
Cronaca 16 Luglio 2016 ore 23:00

Continuano gli interrogatori della Procura

Continuano gli interrogatori della Procura per far chiarezza sui legami che sussistono tra la vendita dei biglietti della Juventus e l’‘ndrangheta. Alessandro D’Angelo, il security manager del club bianconero citato nell’ordinanza di custodia cautelare per i suoi rapporti con Saverio e Rocco Dominello, padre e figlio d’origine calabresi, rispettivamente padre e fratello dei due Dominello condannati in primo e secondo grado nel processo “Colpo di coda”, è stato sentito almeno due volte dalla Direzione distrettuale antimafia di Torino. Continuano le indagini per far luce su ciò che accadeva.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità