Cronaca

La Polizia nel 2016 ha assicurato alti livelli di sicurezza stradale

Anche nell’anno 2016 la Polizia di Stato ha assicurato alti livelli di sicurezza stradale in Piemonte e Valle d’Aosta, in via principale attraverso le articolazioni territoriali del Compartimento Polizia Stradale

Cronaca 04 Gennaio 2017 ore 16:02

Anche nell’anno 2016 la Polizia di Stato ha assicurato alti livelli di sicurezza stradale in Piemonte e Valle d’Aosta, in via principale attraverso le articolazioni territoriali del Compartimento Polizia Stradale

Anche nell’anno 2016 la Polizia di Stato ha assicurato alti livelli di sicurezza stradale in Piemonte e Valle d’Aosta, in via principale attraverso le articolazioni territoriali del Compartimento Polizia Stradale. I 1.082 operatori effettivi alle nove Sezioni, alle 11 Sottosezioni Autostradali ed ai 13 Distaccamenti, coordinati dal Centro Operativo Autostradale - Centro Operativo Compartimentale hanno espresso complessivamente sugli itinerari di competenza 49.478 pattuglie, contestando 119.784 infrazioni. Il totale dei punti patente decurtati è stato di 167.250, a cui si deve aggiungere il ritiro di 4.109 patenti di guida e 3.846 carte di circolazione. Sono state contravvenzionate 2.899 persone che si ponevano alla guida di veicoli sprovvisti di copertura assicurativa.Infine, ma non meno importanti sotto il profilo della sicurezza della circolazione e delle persone, 1.308 sono stati i veicoli sanzionati perché circolavano in autostrada senza revisione e 4.149 sulla viabilità ordinaria. Il mancato uso delle cinture di sicurezza è stato sanzionato 6.044 volte, mentre 3.959 sono state le sanzioni per uso improprio del telefonino. Sono stati effettuati 1.275 servizi con misuratori di velocità con un riscontro di 9.695 fotogrammi impressionati; 14.361 sono state le contestazioni per eccesso di velocità e 3.371 per velocità pericolosa. Per quanto riguarda la repressione della guida in stato di ebbrezza e sotto l’influenza di sostanze stupefacenti, 121.211 conducenti sono stati sottoposti al controllo etilometro e/o precursori: di essi 2.024 guidavano sotto influenza alcolica e 118 in stato di alterazione per uso di sostanze stupefacenti, con il sequestro ai fini della confisca di 137 veicoli. A seguito della introduzione, con la legge 29.07.2010 n.120, del divieto assoluto di bere per talune categorie di conducenti – minori di 21 anni, neopatentati e trasportatori professionali di persone e cose – sono state accertate 132 violazioni per guida con tasso alcolemico superiore a 0 e fino a 0,5 g/l. Nelle sole notti dei fine settimana (dalle ore 00:00 alle ore 06:00) le pattuglie impiegate per lo specifico servizio “Stragi del sabato sera” sono state 1.928. In detti quadranti orari sono stati rilevati 72 incidenti di cui 4 mortali con 4 persone decedute e 34 con lesioni con 45 persone ferite. Durante tali controlli sono stati sottoposti ad accertamenti alcolemici 11.441 automobilisti dei quali 8.816 uomini e 2.625 donne. Sono state denunciate 603 personeper guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti di cui 503 uomini e 100 donne con il conseguente ritiro della patente di guida. Nei 1.088 km di rete autostradale di competenza ove insistono 72 aree di servizio, la Polizia Stradale di questo Compartimento - che esercita attività di vigilanza in modo esclusivo - ha rilevato 938 incidenti con lesioni e 31 mortali, in occasione dei quali 1.574 persone sono rimaste ferite e 35 decedute.

Sono stati potenziati i servizi di controllo nel settore del trasporto delle merci, persone ed animali anche con l’impiego dei Centri Mobili di Revisione, in collaborazione con gli Uffici Provinciali della Motorizzazione Civile per verificare la regolarità delle revisioni periodiche effettuate ai mezzi pesanti e degli Uffici Veterinari per gli Adempimenti degli obblighi Comunitari (U.V.A.C.) sul benessere degli animali durante il trasporto. In totale sono stati controllati 39.807 veicoli commerciali di cui 9.404 dei paesi UE e 432 extracomunitari con l’accertamento di 8.839 violazioni alla specifica normativa.