Cronaca
TORRAZZA PIEMONTE

L’addio al sorriso della guerriera Daniela, fiduciaria locale della Lilt

Si è spenta all’età di 63 anni lasciando un grande vuoto nella vita del marito e delle figlie.

L’addio al sorriso della guerriera Daniela, fiduciaria locale della Lilt
Cronaca Chivasso, 10 Luglio 2022 ore 07:00

L’addio al sorriso della guerriera Daniela Reano, fiduciaria locale della Lilt di Torrazza Piemonte.

L’addio al sorriso della guerriera Daniela

Il suo sorriso rimarrà impresso nel cuore e nella mente di tutti coloro che hanno avuto la fortuna di incrociare il suo cammino. Quel sorriso, carico di gioia e di forza, era sempre sul suo volto, anche nei momenti più difficili quando la vita l’ha costretta a dover fare i conti con la malattia. Daniela Reano, infatti, era conosciuta da tutti come una donna solare e positiva. Sempre. Un sorriso contagioso che sui volti dei suoi cari e degli amici si è spento nel giorno della sua scomparsa. E’ sabato mattina quando la notizia della sua scomparsa, a 63 anni, raggiunge la comunità, gli amici di un tempo e quelli di ora si stringono attorno al dolore dei suoi cari.

Daniela era una casalinga, dedicava davvero tutta la sua vita ai suoi figli Giorgia e Guido. Casa sua era sempre aperta a tutti, gli amici e compagni dei figli erano sempre i benvenuti e questo lo faceva fino a quando ha scoperto il primo tumore al seno. Con la malattia, aveva compreso l’importanza della prevenzione. Così era diventata volontaria della Lilt e poi fiduciaria del gruppo di Torrazza Piemonte.

Un sodalizio che la ricorda con affetto attraverso le parole della presidente provinciale della Lilt di Torino, Donatella Tubino: «Dopo tanta sofferenza ci ha lasciati per sempre Daniela Reano. Daniela è stata una preziosa volontaria Lilt, un’amica spassosa, divertente, generosa, affettuosa. Da lei ho imparato la grande voglia di vivere. Mancherà a tutti coloro che l’hanno conosciuta, che con lei hanno sperato e creduto, che con lei hanno pianto e poi riso».

I ricordi delle tante amiche

A ricordarla anche l’amica di sempre, Antonietta Santoro: «Di Dany si potrebbero ricordare tantissime cose, una delle ultime volte che l'ho sentita mi ha detto che dovevo aiutarla a scrivere un libro sulla sua vita. Davvero la sua vita, a iniziare dalla sua infanzia sembra un film e poi l'amore incondizionato per la sua famiglia. Amava i suoi figli e suo marito immensamente, poi la battaglia contro due tumori e infine la leucemia che lei ha combattuto fino alla fine come solo una guerriera può fare. Non si abbatteva mai e pensava a tutte le serate belle che avremmo ancora passato insieme. Ci abbiamo creduto fino alla fine ma il finale del suo libro ora è molto doloroso».

«Voglio semplicemente ricordare di te il desiderio di aiutare tutti indistintamente, la voglia di scherzare ed il tuo incoraggiamento verso le difficoltà di chiunque. E vorrei ringraziare a nome di tutte per il privilegio che ci hai concesso di essere potute entrare nella tua vita accordandoci una preziosa amicizia. Ciao Daniela, buon viaggio ️a nome di tutte noi» racconta l’amica Graziana.

Parole speciali anche dall’amica Ester: «Da oggi sono un po' più sola... ️Da dove comincio a parlare di te, amica carissima. Sono tanti i momenti bellissimi, le chiacchierate profonde e le confidenze che conserverò per sempre dentro il mio cuore. La tua amorevole premura, affetto, complicità che abbiamo avuto da subito. Le anime affini si riconoscono, la tua protezione e difesa dal male, dalla cattiveria che tu non sapevi cosa fosse. Con te mi sentivo protetta, amata, come una sorella maggiore, le nostre cene, le risate, gli abbracci, i gesti affettuosi, la tua gentilezza e generosità. Come farò adesso non lo so. Ma sono certa che vivrai nel mio cuore fino all'ultimo dei miei giorni. Sei stata un privilegio e dono insieme a poche altre anime che vivono nel mio cuore. Grazie, grazie, grazie per tutto quello che mi hai regalato».

«Sei andata via troppo presto - ricorda l’amica Graziella - avevamo tanti progetti insieme da sviluppare. Ricordo le tue parole “ A settembre Graziella. A settembre ci vedremo, faremo...” ma il destino crudele ce lo impedirà ma tu persona bella e pura d'animo resterai nei miei progetti futuri e nel mio cuore per sempre. Ciao Dany».

«Cara amica ti scrivo così mi distraggo un po’ e siccome sei molto lontana più forte ti scriverò. Amica da pochi anni, ma il tempo non significa nulla. Abbiamo condiviso tanti momenti insieme felici e più tristi. Modi diversi di intendere la vita; il confronto fra di noi è sempre stato corretto e costruttivo. Mi mancherà il tuo modo franco e sincero di dimostrarmi il tuo affetto. Ti ho voluto bene cara Daniela», l’amica Carla. InfineRoberta: «Ciao amica Daniela, le tue ali si sono spiegate molte volte nel corso di questa vita terrena, per raggiungere mete spesso difficili, talora... lontanissime. Quelle stesse ali si sono temporaneamente e forzatamente chiuse per le sofferenze, i dolori, le lacrime, ma il tuo coraggio di volare le ha riaperte mille e mille volte ancora! Grazie al tuo enorme entusiasmo, all'amore "meritato" che ti ha sempre circondata. Tu, guerriera indomabile, hai affrontato ogni insidia con la forza e la fierezza di chi non si inchina al nemico. Ora le ali si sono spezzate, ma tu continuerai a volare nei nostri pensieri, nelle nostre lacrime, nei nostri ricordi come anima bella e splendente quale sei. Vola, vola continua a volare amica mia!».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter