massima attenzione

Ladri rubano in pieno giorno nelle abitazioni di Caluso e frazioni

Sono purtroppo recenti e numerose le segnalazioni di furti.

Ladri rubano in pieno giorno nelle abitazioni di Caluso e frazioni
Cronaca Chivasso, 25 Dicembre 2020 ore 06:30

Calusiesi del capoluogo e delle frazioni in allarme per il riacutizzarsi dell’ondata di furti avvenuti nelle ultime settimane. A essere prese di mira dai ladri sono state abitazioni a Caluso e a Rodallo e quello che crea rabbia in chi ha subito il danno è soprattutto il senso di impotenza nel fronteggiare la criminalità.

Ladri scatenati

«Sono purtroppo recenti e numerose le segnalazioni di furti pervenute a Polizia Municipale e Forze dell’Ordine – dichiara il sindaco Maria Rosa Cena – colpi messi a punto da malviventi soprattutto nelle fascia oraria pomeridiana e preserale».
Infatti, l’orario in cui vengono messi a segno gran parte dei furti nelle abitazioni oscilla tra le 17 e le 18 all’incirca. «A casa mia hanno messo sottosopra tutto, rovistando in armadi e cassetti e buttando per terra tutto quando era al loro interno – racconta una cittadina – sicuramente non è stata l’opera di una sola persona da quanto sembrava anche dalle impronte lasciate in giardino. Un’esperienza molto brutta, che lascia il segno, eppure cosa possiamo fare? Nulla purtroppo».

Hanno colpito anche a Rodallo

Scenario non troppo diverso nelle tempistiche, negli orari e nelle modalità è quello che caratterizza il furto avvenuto nella frazione Rodallo, qui i malviventi hanno addirittura divelto l’inferriata di una finestra per garantirsi un varco di accesso all’abitazione. L’impressione di essere osservati serpeggia da tempo, non si sa da chi ma evidentemente le coincidenze con assenze temporanee degli occupanti un’abitazione e orari dei furti confermano dubbi e supposizioni. Anche viale Europa è rientrato pochi giorni fa nel mirino di ladri d’appartamento. L’obiettivo? Un’abitazione i cui occupanti erano poco lontani ma la loro se pur temporanea assenza ha favorito l’azione malavitosa. «Più volte abbiamo diffuso sulla pagina Facebook del Comune di Caluso un avviso per la cittadinanza – spiega il sindaco Cena – in pratica un invito a segnalare al numero di emergenza 112 qualsiasi situazione sospetta, auto o persone sconosciute, stiamo pensando di rifarlo sperando che l’appello venga accolto dai cittadini. Fare rete e segnalare situazioni anomale è un mezzo per aiutarsi, cerchiamo di andare in questa direzione tutti insieme».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità