Cronaca
manifestazione

Leader No Vax, Liccione: "Fermate il corteo hanno multato mia mamma"

Sanzionate 100 persone perchè prive di mascherina.

Leader No Vax, Liccione: "Fermate il corteo hanno multato mia mamma"
Cronaca Torino, 19 Dicembre 2021 ore 18:52

Manifestazione "No Green Pass", solo in 2mila a Torino: 100 partecipanti sanzionati perchè senza mascherina.

No Green Pass a Torino

Nel pomeriggio di sabato 18 dicembre 2021 a Torino si è svolta, come previsto, la manifestazione nazionale No Green Pass indetta dalla Variante Torinese. Presenti circa 2mila persone che, dopo essersi ritrovati in piazza Castello alle ore 15.30 si sono diretti in zona Vanchiglia. Durante il corteo Marco Liccione, il No Vax di Settimo Torinese è salito sul palco per annunciare alla platea che sua mamma era stata multata e che quindi avrebbe bloccato il corteo. Dopo un dialogo con la polizia e alcune rassicurazioni,  Liccione ha accettato di far ripartire  il corteo No Vax.  Circa un centinaio i manifestanti che sono stati bloccati in quanto senza mascherina, obbligatoria all'aperto a Torino secondo un'ordinanza del Sindaco Lo Russo, e sono stati quindi sanzionati.

 

Denunciato per vilipendio

I manifestanti hanno osservato anche un minuto di silenzio per i tre operai morti nella mattinata in via Genova a causa del crollo di una gru. Il corteo è stato seguito dalla Digos di Torino che ha denunciato per vilipendio un manifestante che, dal palco, ha insultato il Presidente del Consiglio Mario Draghi e il Generale Figliuolo. 

Danneggiato il maxischermo

Durante la manifestazione è stato anche danneggiato il maxischermo della Regione Piemonte di piazza Castello, con il contatore che trasmette in tempo reale la progressione dei vaccini somministrati sul territorio. Il responsabile è stato individuato grazie alle telecamere di sorveglianza dello schermo e prontamente fermato dalle Forze dell’ordine. La Regione Piemonte ha comunicato che sporgerà denuncia nei suoi confronti.

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter