L’ex-parroco di Cavagnolo diventa esponente di Forza Nuova

Dopo aver lasciato l'abito era diventato consigliere comunale.

L’ex-parroco di Cavagnolo diventa esponente di Forza Nuova
Chivasso, 16 Febbraio 2020 ore 06:00

Luigi Cabrino da uomo del Signore a Consigliere comunale e poi esponente di Forza Nuova. E’ infatti dei giorni scorsi la notizia che Luigi Cabrino è diventato il referente della zona di Casale Monferrato di Forza Nuova.

Ex parroco di Brusasco e Cavagnolo

L’ex-parroco di Brusasco e Cavagnolo diventa esponente di Forza Nuova.
Ma andiamo con ordine. Don Cabrino nel 2014 era stato parroco di Brusasco e Cavagnolo per poco più di due mesi.
Con un comunicato emesso dalla Curia Vescovile di Casale Monferrato veniva data comunicazione che il prete lasciava le due parrocchia. Il testo era il seguente: «Per seri motivi personali e ragioni di salute, don Gigi Cabrino ha chiesto un periodo per la riflessione e la cura. Monsignor Vescovo ha accolto le dimissioni dall’ufficio di parroco delle parrocchie di Brusasco e Cavagnolo e ha nominato amministratore parrocchiale delle stesse don Corrado Cotti e collaboratore pastorale don Francesco Mombello».

L’ingresso in politica

Poco tempo dopo si era appreso che il 37enne aveva  lasciato l’abito sacerdotale, si era sposato ed era diventato consigliere comunale a San Giorgio Monferrato nella lista civica a sostegno del sindaco Pietro Dallera. Aveva cambiato radicalmente la sua vita. Cabrino è tornato a far parlare di sè lo scorso fine settimana quando, a Casale Monferrato, durante la commemorazione per la Giornata del Ricordo organizzata da Forza Nuova, hanno presentato Cabrino in qualità di neo-referente di zona. La sua adesione a Forza Nuova ha suscitato sconcerto tra i banchi consiliari del paese dell’Alessandrino di cui Cabrino è amministratore. Si apprende anche che  Cabrino non costituirà un gruppo di Forza Nuova, e che quindi l’appartenenza partitica non influirà sul suo attuale ruolo amministrativo.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei