Cronaca
collina in lacrime

L’ultimo saluto a Gianni Bottacin, grande volontario della Pro Loco

E’ sempre stato vicino a quest’associazione.

L’ultimo saluto a Gianni Bottacin,  grande volontario della Pro Loco
Cronaca Chivasso, 12 Dicembre 2021 ore 05:05

La comunità di Monteu da Po e i paesi limitrofi danno l’addio ad una grande persona: Giovanni (Gianni) Bottaccin detto Botta.

L’ultimo saluto a Gianni Bottacin

Aveva 66 anni e ha dedicato molto impegnano alla suo paese attraverso il suo ruolo di consigliere all’interno della Pro Loco. Botta sino alla fine ha seguito la Pro Loco e infatti era presente in piazza filmando l’albero di Natale che la Pro Loco ha allestito pochi giorni fa. E’ sempre stato vicino a quest’associazione. Viene ricordato come un uomo dal carattere dolce e brusco alla stesso tempo nel senso che a volte brontolava, ma non si opponeva mai e ragionava davanti ad ogni scelta. La sua allegria era contagiosa. Il suo comportamento infatti serviva a raddrizzare le situazioni e lui, molto spesso, con il suo comportamento fungeva da vero consigliere nelle scelte da seguire. Amava la natura e gli animali e infatti viveva in un’abitazione fuori dal paese, ma negli ultimi tempi si era stabilito con la moglie Marianna in centro a Monteu per poter contare sulla praticità dei servizi.

Il ricordo del presidente della Pro Loco

«Ci mancheranno i suoi insegnamenti e il suo impegno - afferma Giovanni Facco presidente della Pro Loco a nome di tutto il suo gruppo - Era una persona molto attiva. L’ultimo evento in cui si è impegnato molto è stato in occasione della Patronale di ottobre quando, per la prima volta, la Santa Messa è stata celebrata nel campo dove erano stati posizionati i trattori per essere benedetti. Si tratta di un momento a cui lui teneva molto ed è riuscito a realizzarlo nel migliore dei modi. Era molto collaborativo con invenzioni che spesso si rivelavano risolutive. E’ una perdita enorme per tutti noi». Numerose sono state le persone che appresa la notizia si sono unite al dolore della moglie e delle figlie Laura e Antonella.
«A nome del Presidente e di tutti i soci dell'Associazione Athena, vorremo dare un ultimo profondo pensiero e un pubblico ringraziamento all'importante collaborazione che Gianni ha prestato come volontario, non tirandosi mai indietro, nelle varie occasioni e manifestazioni che hanno visto il sito archeologico di Industria un punto centrale di aggregazione non solo culturale per la comunità del territorio. - Queste le parole lette durante il rito funebre a nome di tutta l'Associazione Athena di - Sentite condoglianze alla moglie Marianna, alle figlie Laura e Antonella e a tutta la famiglia»