lutto

L’ultimo saluto all’ex segretario comunale

Gianpiero Zanolo aveva 68 anni

L’ultimo saluto all’ex segretario comunale
Pubblicato:

Per anni lo avevamo visto seduto nella sala del Consiglio comunale di Rondissone. Una persona attenta e precisa che ha sempre saputo consigliare le amministrazioni comunali in caso di difficoltà o dubbio. Mai una parola sopra le righe, mai un comportamento scorretto.

L’ultimo saluto all’ex segretario comunale

E’ questa l’immagine di Gianpiero Zanolo, ex segretario comunale che si è spento all’età di 68 anni lasciando un grande vuoto nel Canavese e anche nel Chivassese. Zanolo, infatti, è mancato all’affetto dei suoi cari domenica 16 giugno all’hospice di Salerano. Ha lasciato la moglie Loredana, il figlio Guido Alberto con Serena ed il piccolo Edoardo, la cugina Fioralba e la sua famiglia. Dopo la laurea in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Torino, aveva deciso di intraprendere la carriera di segretario comunale. Tantissimi i Comuni canavesani dove ha lavorato, d’altronde lui era originario di Foglizzo dove ha ancora parenti e dove tutti hanno uno splendido ricordo di lui. Negli Anni Novanta, più precisamente nei primi otto mesi del 1992, aveva ricoperto la carica di segretario reggente anche a Verolengo. Dal 2004 al 2009, invece, era stato segretario anche a Rondissone lavorando a stretto contatto con Maurizio Martin, Franco Lomater e Miriam De Ros.

Il ricordo

E proprio Lomater lo ricorda: «La notizia della sua scomparsa mi ha colto di sorpresa. Lo ricordo quale collaboratore attivo e puntuale, animato da senso del dovere e dalla consapevolezza del ruolo che la mutevole normativa che ha riguardato negli anni la figura del segretario comunale gli attribuiva. Sensibile e disponibile al dialogo, seppe farsi apprezzare sia da noi amministratori che dai collaboratori dei vari uffici, ai quali non lesinava consigli dettati dalla lunga esperienza professionale».

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali