Cronaca
brusasco

L’ultimo sorriso di Daniele Pecorella

La Collina sotto choc per l’improvvisa scomparsa del 46enne dipendente Luxottica.

L’ultimo sorriso di Daniele Pecorella
Cronaca Chivasso, 16 Luglio 2022 ore 06:30

Si sono svolti giovedì 14 luglio, alle 10, nella chiesa parrocchiale di Brusasco, i funerali di Daniele Pecorella, 46 anni, trovato senza vita, nella serata di lunedì 11 luglio, nella sua abitazione di via San Bernardo 35.

L’ultimo sorriso a Daniele Pecorella

Una morte improvvisa, inspiegabile, che ha gettato nello sconforto la mamma Tita (con cui viveva), le sorelle Maretta e Tina, i nipoti e tutti i famigliari che ora si sono chiusi nel dolore.

L’allarme al 112 è scattato poco dopo l’ora di cena, e la centrale operativa ha subito inviato sul posto due ambulanze, da Chivasso e Murisengo, e i carabinieri di Cavagnolo.

Per Daniele, però, non vi era ormai più nulla da fare. A seguire il solito triste copione, con l’attesa del medico legale e delle decisioni della Procura della Repubblica di Ivrea, che valutate le circostanze ha deciso di dare subito il via libera per i funerali.
Dipendente della Luxottica di Lauriano, appassionato di calcio e tifoso della Juventus, Daniele era molto conosciuto ed apprezzato in paese, e lo dimostrano i numerosi messaggi di cordoglio che da martedì mattina hanno invaso i social.

I ricordi

«Certe notizie - scrive Angela - non vorresti mai sentirle. Amico d’infanzia, amico da sempre. Sempre scherzoso, sempre con il sorriso, sempre con la battuta pronta, sempre a ricordare la nostra adolescenza. Amico mio ti auguro di aver ritrovato la serenità: non dimenticherò mai i tuoi occhi di sabato mattina. Fai buon viaggio amico mio».

«Certe notizie ti sconvolgono, ti portano indietro nel tempo - ricorda Desirée - ad un bimbo ed una bimba ricciolini, all’infanzia, all’adolescenza. E poi ti riabbattono al presente come un enorme onda che s’infrange sulla spiaggia. Il tempo è passato e mai avrei creduto di dover ricevere questa notizia, non tu, sempre pronto a ridere e scherzare, ma forse questo mondo storto ha cambiato anche te, ti ha tolto il sorriso. Spero tanto tu possa ritrovarlo ed insieme tu possa trovare la pace».

«Non è giusto andartene così - scrive ancora Emanuele - è brutto lasciare tutto e tutti in questo modo. Soprattutto lasciare il tuo amato Matteo, un amore incondizionato ed eterno. L’unica cosa che ti chiedo è di continuarlo ad amare e proteggerlo da lassù, ne avrà sicuramente bisogno. Grazie per tutto quello che hai fatto, per lui e per noi. Ti voglio bene Dani».

E ancora, Erica: «Chiunque abbia conosciuto il grande “Pecos” sa che era un grande fan di Lorenzo Jovanotti Cherubini, e lo invito oggi ad ascoltarlo in suo onore».

«Lo conoscevo da quando ero bambino - racconta il sindaco Giulio Bosso - è sempre stato un ragazzo allegro, grande amante del calcio, lo ricordo ancora all’oratorio dalle suore che frequentava tutti i sabati, aveva sempre il pallone tra i piedi. Disponibile e cordiale, ha lasciato un grande vuoto nella famiglia, nella comunità e nei colleghi della Luxottica. Aveva ancora tanto tempo davanti, tanta possibilità di fare del bene a tutti i suoi cari. In paese lo conoscevano tutti, e lo apprezzavano molto sia quelli più grandi che quelli più piccoli di lui. Gli ho parlato due settimane fa, mai mi sarei aspettato che sarebbe stata l’ultima volta».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter