A CHIVASSO

Macerie e ghiaia nel campo, denunciata nomade

E' stato giudicato riconducibile un terreno agricolo di via Mezzano.

Macerie e ghiaia nel campo, denunciata nomade
Chivasso, 28 Agosto 2020 ore 10:27

Violazione di norme in materia edilizia e ambientale. Queste le accuse di cui deve rispondere Irma Della Garei, classe 1999, nomade sinti a cui è stato giudicato riconducibile un terreno agricolo di via Mezzano, a Chivasso.

Macerie e ghiaia nel campo

Violazione di norme in materia edilizia e ambientale. Queste le accuse di cui deve rispondere Irma Della Garei, classe 1999, nomade sinti a cui è stato giudicato riconducibile un terreno agricolo di via Mezzano, a Chivasso, tra il Canale Cavour e la centrale ex Enel. Una zona «complessa», già interessata da altri interventi abusivi da parte di nuclei sinti.

La denuncia

Secondo le accuse, mosse dai carabinieri di Chivasso coordinati dal Capitano Luca Giacolla e dal Maresciallo Riccardo Romanin, la donna, pur avendo un’autorizzazione per effettuare una recinzione, avrebbe realizzato un piazzale utilizzando materiale inerte non pericoloso ma non bonificato. Nei guai anche la ditta che stava realizzando i lavori.
In casi come questo si può arrivare alla confisca del terreno.

TORNA ALLA HOME PAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità