Cronaca
livorno ferraris

Maleducati al campetto, il basket adesso lo chiude

L'impianto potrà essere utilizzato dai tesserati o da persone identificate.

Maleducati al campetto, il basket adesso lo chiude
Cronaca Vercellese, 13 Luglio 2022 ore 17:01

Per evitare danneggiamenti ai limiti del vandalismo, la scorsa settimana il campetto da basket di piazza Lucio Battisti è rimasto chiuso per due giorni.  E' di ieri pomeriggio, martedì 12 luglio 2022 la decisione di chiudere il campetto.

Campo da basket chiuso per due giorni

Per evitare danneggiamenti ai limiti del vandalismo, la scorsa settimana il campetto da basket di piazza Lucio Battisti è rimasto chiuso per due giorni. «Non è un campo da calcetto e purtroppo, per la maleducazione di pochi, ci rimettono in molti» spiega il nuovo presidente dell’Adbt Basket Livorno Ferraris Fabio Mosca, appena eletto dopo le dimissioni di Gianfranco Falchetti, che ha lasciato l’incarico dopo 21 anni. «Siccome in passato i canestri erano stati danneggiati perché colpiti da pallonate, lo abbiamo fatto per tutelare un bene che ci è stato affidato in gestione dall’Amministrazione Comunale», spiega Mosca. Tutto è cominciato perché alcuni ragazzi del paese giocavano a pallone in una metà campo, mentre nell'altra si stava regolarmente giocando a basket. «Ho spiegato ai ragazzi che non era l'utilizzo corretto, dopodiché uno di loro ha tentato di giustificarsi, malamente direi, quindi ho preferito dare un segnale forte» - rivela Mosca. Il campetto è stato inaugurato meno di un anno fa dopo un cospicuo restyling da parte del Comune dopo diversi danneggiamenti ai canestri, dovuti proprio alle pallonate, e nel frattempo è stato realizzato nell’area verde davanti all’ex Pirelli un campetto di calcetto aperto a tutti. Ma evidentemente c’è chi non ha recepito il messaggio. «Capisco che i ragazzi vogliano giocare e sono felice che il campetto sia sempre utilizzato da ragazzi di ogni età ma ci sono delle regole da rispettare. Penso e spero che possa bastare questa unica volta per dare un segnale forte: non ci piace privare del campetto anche a chi lo usa in maniera corretta ma vogliamo dare un messaggio chiaro e netto, con l’unico scopo educativo. Ci vogliamo credere», conclude Mosca.

La decisione di aprire solo ai tesserati

Purtroppo i buoni propositi non sono bastati e si è quindi giunti alla decisione di chiudere il campetto.

«Ho ricevuto di continuo telefonate o messaggi avvertendomi che al campetto si gioca a calcio tirando contro i tabelloni.
Sono davvero deluso, capisco i ragazzi che vogliono giocare ma per ogni cosa c'è il corretto utilizzo, è senso civico e buon uso del bene comune.  - Dice Mosca -  Sono giunto alla conclusione che non apriremo più il campetto e lo faremo usare solo ai tesserati o previa identificazione di coloro che lo usufruiranno. Sono enormemente deluso, credevo nell'intelligenza delle persone, purtroppo giungere a questo è una sconfitta sociale. Sono davvero triste e deluso».
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter