la svolta

Mercato di Chivasso in via Torino e aperto ai non residenti LE FOTO

Ogni 6 banchi dovrà essere nominato un responsabile degli operatori del commercio.

Mercato di Chivasso in via Torino e aperto ai non residenti LE FOTO
Chivasso, 03 Giugno 2020 ore 10:11

Oggi, mercoledì 3 giugno il mercato di Chivasso è ritornato in via Torino ed è aperto ai non residenti.

Mercato di Chivasso

Dopo settimane di incontri e scontri, di proposte e proteste, il mercato di Chivasso è tornano gradualmente alla normalità. Questa mattina, mercoledì 3 giugno, le bancarelle non alimentati hanno fatto la loro comparsa in via Torino. I vigili urbani, i Carabinieri di Chivasso, i Carabinieri in Congedo Volontari  e i volontari del Comune di Chivasso per l’emergenza Covid-19 stanno effettuando i controlli per verificare che tutto stia procedendo secondo le norme. Si sta inoltre valutando di individuare dei parcheggi convenzionati per gli ambulanti.

Gli incontri tra amministrazione e ambulanti

Nelle scorse settimane si sono svolti alcuni incontri tra l’amministrazione comunale del sindaco Claudio Castello e le rappresentanze degli ambulanti per definire la ripartenza del mercato extra alimentare e consentire anche ai non residenti di accedere ai banchi.  Il lavoro svolto dall’Amministrazione Comunale con i rappresentanti del commercio ambulante è stato proficuo e si è trovata una soluzione che fosse rispettosa delle norme di sicurezza. Da oggi,  3 giugno il mercato non alimentare del mercoledì è tornato quindi in via Torino.

Tutte le novità

L’accordo prevede che non vi siano più furgoni e automezzi vicino ai banchi, oltre le fasi di scarico e carico delle merci. Dovrà essere garantita una distanza di spazio libero retrostante il banco di almeno 1,5 metri.
I banchi non potranno avere una profondità superiore ai 3 metri ed eventuali coperture (ombrelloni) potranno sporgere dal banco al massimo di 50 centimetri.
Inoltre, non dovranno essere presenti attrezzature, appendiabiti o altro tali da creare una barriera visiva rispetto alle vetrine retrostanti dei negozi e la vendita sarà consentita solo dalla parte frontale del banco e saranno posti dei nastri a terra per il rispetto della distanza di 1 metro dal banco.
Ogni 6 banchi dovrà essere nominato un responsabile degli operatori del commercio ambulante con il compito di controllare che vengano rispettate le disposizioni di sicurezza. Anche il comune effettuerà controlli costanti.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità