Cronaca

‘Ndrangheta in Valle d’Aosta, per Trunfio chiesti sei anni e 8 mesi

‘Ndrangheta in Valle d’Aosta, per Trunfio chiesti sei anni e 8 mesi
Cronaca Chivasso, 23 Febbraio 2020 ore 05:55

‘Ndrangheta in Valle d’Aosta, per Trunfio chiesti sei anni e 8 mesi. Questa la pena richiesta dalla Procura di Torino, lunedì 17 febbraio, nei confronti di Bruno Trunfio.

‘Ndrangheta

Sei anni e otto mesi di reclusione. Questa la pena richiesta dalla Procura di Torino, lunedì 17 febbraio, nei confronti di Bruno Trunfio, ex assessore a Chivasso, tra i 12 imputati che hanno scelto il rito abbreviato nel processo Geenna sulla presenza della 'ndrangheta in Valle d'Aosta.

Le altre richieste di pena

Il procuratore capo Anna Maria Loreto e i PM Stefano Castellani e Valerio Longi hanno chiesto la pena più alta (vent’anni) per Bruno Nirta, che secondo gli inquirenti svolgeva ruoli di direzione, promozione e organizzazione locale di 'ndrangheta di Aosta.
Stando alle accuse, Trunfio (già coinvolto nella «Minotauro») proprio in presenza di Nirta avrebbe affidato all’avvocato torinese Carlo Maria Romeo (per lui sono stati chiesti 9 anni e quattro mesi) l’incarico di consegnare ai «venditori» 20mila euro, il prezzo pattuito per una partita di 500 grammi di cocaina.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!