‘Ndrangheta, Roberto Rosso si dimette dalla Regione e dal Comune

La scelta dopo esser stato accusato di voto di scambio.

‘Ndrangheta, Roberto Rosso si dimette dalla Regione e dal Comune
Vercellese, 31 Dicembre 2019 ore 09:47

‘Ndrangheta, Roberto Rosso si dimetta da consigliere della Regione Piemonte e dal Comune di Torino. La scelta dopo esser stato accusato di voto di scambio.

‘Ndrangheta, Roberto Rosso si dimette

«Una scelta etica autonoma per senso di responsabilità politica». Con queste parole viene motivata la decisione di Roberto Rosso di dimettersi dalle cariche di consigliere regionale e comunale di Torino. Dimissioni formalizzate sia nella sede di Palazzo Lascaris che di Palazzo di Città.

LEGGI ANCHE: Il caso Rosso

L’annuncio

L’annuncio è arrivato nella mattinata di ieri, lunedì 30 dicembre, a pochi giorni di distanza dal ciclone investigativo e giudiziario che ha coinvolto l’ormai ex consigliere eletto tra le fila di Fratelli d’Italia. Roberto Rosso, noto su tutto il territorio, era stato arrestato dai carabinieri nel corso del maxi blitz anti ‘ndrangheta dei giorni scorsi. Per lui l’accusa è pesante, voto di scambio.

Le accuse

Secondo gli inquirenti, infatti, Rosso avrebbe pagato 15 mila euro per ottenere i voti necessari all’elezione alle scorse votazioni regionali. Un caso che ha investito il mondo della politica locale. Roberto Rosso, secondo quanto comunica il suo legale, l’avvocato Giorgio Piazzese, «è consapevole della propria totale estraneità alla criminalità organizzata» e «auspica che la vicenda sia trattata nelle competenti sedi giudiziarie, le sole dove può e deve trovare soluzione».

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei