Cronaca
la decisione

Nessuno sportello bancomat a San Raffaele

Il provvedimento è stato attuato ieri, martedì 12 gennaio 2021.

Nessuno sportello bancomat a San Raffaele
Cronaca Settimo, 13 Gennaio 2021 ore 12:07

San Raffaele resta senza sportello bancomat. Da ieri, martedì 12 gennaio 2021, infatti, non è più attivo lo sportello Unicredit che era presente in paese. Come riporta PrimaSettimo.it

Sportello bancomat

A partire dalla giornata di ieri, martedì 12 gennaio 2021, infatti, non è più attivo lo sportello Unicredit che era presente in paese.

La  lettera

Il sindaco di San Raffaele Ettore Mantelli ha spiegato quanto avvenuto con una comunicazione alla cittadinanza.

 

“Purtroppo la politica aziendale dell’Unicredit, nonostante Vi sia stata ancora, “in extremis” da parte nostra richiesta di ulteriore proroga per il suo mantenimento, ha deciso di chiudere il servizio di prelievo allo sportello bancomat  con la sua rimozione fisica. La rimozione dello sportello bancomat, che avrebbe dovuto già essere in atto da anni quando gli Uffici dell’agenzia-filiale di San Raffaele vennero chiusi, fu oggetto di più proroghe concesse su pressione dell’amministrazione Comunale guidata dal mio predecessore Angelo Corrù e poi dalla mia. Purtroppo la scadenza definitiva della Convenzione di Tesoreria con il Comune ha inevitabilmente, nonostante i nostri sforzi, portato a termine il processo di dismissione completa da parte di Unicredit Spa sul territorio di San Raffaele Cimena, come è già avvenuto in tanti altri piccoli Comuni, sacrificando un servizio essenziale alla popolazione sull’altare dell’efficienza richiesta dalla politica aziendale che riduce gli uffici concentrando i servizi in Agenzie che servono macro zone. Siamo consapevoli che lo sportello Atm è un servizio essenziale di prima necessità a favore della Comunità, soprattutto delle fasce più deboli come gli anziani, tant’è che abbiamo nel corso di questo ultimo anno proposto  all’Unicredit stessa ed ad altri 5 Istituti bancari di posizionare lo sportello bancomat nell’edificio sede del Comune, mettendo a disposizione gratuitamente uno spazio, facilmente fruibile dall’esterno. Ancora una volta, purtroppo, abbiamo ricevuto le medesime risposte di nessun interesse da parte ti tutti gli enti bancari interpellati. Ora i nostri sforzi per assicurare alla Cittadinanza il Servizio Bancomat sono concentrati su Poste italiane, come già richiesto due anni fa e programmato entro la fine del 2020, ma che ha visto slittare e riprogrammare le previsioni da parte di Poste, causa l’emergenza Covid. Fiduciosi che il termine dell’emergenza pandemica, coniugato ai nostri solleciti, possa far riprogrammare a Poste Italiane l’intervento di installazione del nuovo sportello Bancomat nell’Ufficio postale del nostro Comune”.