Cronaca
'ndrangheta

Operazione Platinum, il Comune si costituisce parte civile

Come già avvenuto per «Minotauro» e «Colpo di Coda», il Comune ha preso questa decisione.

Operazione Platinum, il Comune si costituisce parte civile
Cronaca Chivasso, 19 Marzo 2022 ore 06:27

Come già avvenuto per «Minotauro» e «Colpo di Coda», il Comune di Chivasso si costituirà parte civile (se sarà possibile) anche nel processo legato all’operazione contro la ‘ndrangheta «Platinum».

Operazione Platinum, il Comune si costituisce parte civile

Al momento si tratta di una dichiarazione d’intenti, dato che «per la costituzione di parte civile del Comune in un procedimento penale è necessario che: nei capi di imputazione, che verranno formulati dal Pubblico Ministero con la richiesta di rinvio a giudizio degli imputati, emergano eventi dannosi dal punto di vista patrimoniale o anche morale dell’immagine subiti dal comune di Chivasso; venga presentata una istanza alla Procura della Repubblica per essere avvisati in merito all’inizio del procedimento penale».

L'incarico

Fatte queste premesse, la Giunta guidata dal sindaco Claudio Castello ha incaricato l’avvocato Andrea Castelnuovo, del Foro di Torino, di presentare istanza alla Procura per acquisire tutte le informazioni e gli atti legati alla «Platinum», e di valutare «con cognizione di causa» se esistano o meno i presupposti per la costituzione di parte civile.
Si tratta di un processo potenzialmente molto pesante per la città, dato che alcune intercettazioni sono legate all’ultima tornata elettorale.
E tra poche settimane, Chivasso andrà di nuovo al voto...

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter