Cronaca
discariche abusive

Ore contate per i furbetti dell’immondizia

Ci sono degli indizi che presto porteranno agli autori di questi gesti.

Ore contate per i furbetti dell’immondizia
Cronaca Chivasso, 18 Aprile 2021 ore 05:57

Ore contate per i furbetti dell’immondizia. Il vicesindaco di Montanaro  annuncia che sono in corso le indagini per risalire agli autori di questi gesti: ci sono infatti degli indizi. Intanto è nato un gruppo di ecovolontari che sta lavorando per ripulire il paese.

Ore contate per i furbetti dell’immondizia

Ecovolontari. E’ questo il nome che, da poche settimane, si sono dati un gruppo di volontari per indicare la loro prerogativa: impegnarsi per render pulito l’ambiente dai rifiuti abbandonati. E per fare questo si sono iscritti alle liste comunali (che comprendono anche altri ambiti di volontariato da quello culturale alla vigilanza del traffico fuori dalle scuole sino alla manutenzione degli spazi pubblici).

Le segnalazioni

«Tutto è nato quando un pescatore, Pierluigi, ci ha segnalato le condizioni dei rifiuti abbandonati soprattutto sulle rive dell’Orco di Montanaro che lui stesso andava a raccogliere in autonomia- riferisce il Vicesindaco Paolo Minetti, delegato all’ambiente- Abbiamo dunque creato un gruppo WhatsApp di ecovolontari, anch’io partecipo, per ritrovarci qualche volta e andare a pulire il nostro territorio dai rifiuti che vengono successivamente smaltiti nell’ecocentro. Un primo bilancio del materiale raccolto in questi ultimi tempi con un’uscita collettiva e cinque individuali: sei bombole del gas vuote, due materassi, una porta in vetro, centosessantaquattro bottiglie in vetro, centoventisette bottiglie in plastica, una finestra, un estintore e molto altro ancora». Inoltre, si è in via di individuazione dei responsabili di alcuni abbandoni, segnalati alla polizia locale. «Sono al vaglio della polizia locale alcuni indizi lasciati dalle persone che hanno abbandonato il materiale- spiega Minetti- Scontrini, fatture o quant’altro che fanno pensare che siano stati gli svuota cantine o soffitte ad abbandonare questi rifiuti in campagna all’insaputa dei proprietari che si sono affidati a loro per sgomberare le loro case. Un caso non isolato. Qualche anno fa, avevamo trovato mobili che contenevano documenti che sono serviti a individuare i proprietari del tutto ignari del fatto che i loro mobili fossero stati abbandonati da chi aveva sgomberato la loro vecchia casa. Comunque, si tratta di gente che viene da fuori, non di Montanaro». Situazioni proprio assurde, che si riscontrano non solo a Montanaro ma in tutti i paesi. «E’ un’abitudine diffusa- conclude Minetti- Grazie ai nostri volontari che dedicano tempo a questa causa, raccogliendo quanto maleducatamente viene abbandonato sul nostro territorio, motivati a far sì che si perda l’abitudine che tutto ciò che è pubblico possa essere sporcato e usato a proprio piacimento. Se ti piace trovare pulito, lascia pulito».