Cronaca
sanità

Ospedale di Chivasso, 300 mila euro per 8 nuovi posti letto in terapia intensiva

Si tratta di un'importante novità per il nosocomio cittadino.

Ospedale di Chivasso, 300 mila euro per 8 nuovi posti letto in terapia intensiva
Cronaca Chivasso, 21 Febbraio 2021 ore 14:45

Ospedale di Chivasso, un finanziamento di 300 mila euro dalla Regione Piemonte per la creazione di 8 nuovi posti letto di terapia intensiva.

Ospedale di Chivasso, finanziamento per la terapia intensiva

Ospedale di Chivasso, un finanziamento di 300 mila euro dalla Regione Piemonte per la creazione di 8 nuovi posti letto di terapia intensiva.

Il Commissario dell’Asl To4, Luigi Vercellino spiega:

“Con grande soddisfazione ho ricevuto dalla Regione Piemonte la comunicazione dell’assegnazione di un finanziamento regionale di 300 mila euro alla nostra Azienda per la creazione di nuovi 8 posti letto di terapia intensiva. Il più sincero ringraziamento va all’Assessore Regionale Icardi, per l’attenzione e la disponibilità dimostrate nei confronti della nostra Azienda, e al Consigliere Regionale Gavazza, che si è fatto partecipe con passione ed energia nella realizzazione di questo importante obiettivo”.

“Piano Manno-Livigni”

La Regione, in attuazione del cosiddetto “Piano Manno-Livigni”, aveva destinato all’ASL TO4 le attrezzature necessarie per la realizzazione di 8 posti letto aggiuntivi di terapia intensiva all’Ospedale di Chivasso; in tale fase, però, l’Azienda era impossibilitata a convertire i locali da adibire a terapia intensiva nei tempi indicati. Ora, invece, la realizzazione è fattibile e il nuovo importante finanziamento regionale permetterà la creazione di 8 posti letto aggiuntivi di terapia intensiva nei locali della ex Day Surgery, non appena saranno terminati gli interventi strutturali e impiantistici di adeguamento della sede.

Le parole di Gavazza

Conclude il Consigliere Regionale Gianluca Gavazza:

“Ogni promessa è debito. Come Regione Piemonte e grazie all'eccellente lavoro svolto dall'Assessore Icardi ci siamo impegnati perché l'Ospedale di Chivasso potesse aumentare i posti di terapia intensiva. È un ulteriore sforzo chiesto al personale che non smetteremo mai di ringraziare. Una sanità pubblica che funziona deve essere costantemente rafforzata, vigilando e proponendo soluzioni ai bisogni dei cittadini, questo è il mio compito, questo è il mio mandato”.