Cronaca
saluggia

Padiglione gratis ai coscritti, Pedrazzini: «A loro non hanno chiesto di donare il ricavato in beneficenza, perché mai?»

Interpellato il primo cittadino: «Al momento non so dare risposte, non sono a conoscenza delle doglianze della minoranza».

Padiglione gratis ai coscritti, Pedrazzini:  «A loro non hanno chiesto di donare il ricavato in beneficenza, perché mai?»
Cronaca Vercellese, 29 Maggio 2022 ore 05:41

Con l’ultima delibera di Giunta comunale che porta la firma del sindaco Firmino Barberis, che per dieci anni ha amministrato Saluggia, si concretizza il sogno della leva del 2004, cioè quello di festeggiare l’arrivo della maggiore età come vuole la tradizione. Certo, la tradizione vorrebbe che la manifestazioni si svolgesse in inverno e nel corso di tre fine settimana, ma comunque i coscritti avranno la loro festa, il loro momento da condividere con il paese.

Padiglione gratis ai coscritti

La delibera recita: «Considerato che, come da tradizione, annualmente i ragazzi che raggiungono la maggiore età nell’anno corrente, organizzano festeggiamenti ed eventi per celebrare l’avvenimento; Tenuto conto che, anche per l’anno 2022, i ragazzi saluggesi nati nell’anno 2004, per festeggiare il compimento della maggiore età, hanno programmato iniziative e festeggiamenti per i giorni 24 e 25 giugno. Vista la nota 5130 del 6 maggio con cui 15 ragazzi appartenenti alla Leva 2004 hanno presentato richiesta di poter essere autorizzati a utilizzare la piazza Generale Incisa di Camerana, essere esonerati dal pagamento della Tosap per lo svolgimento della manifestazione, poter utilizzare la tensostruttura di proprietà comunale per realizzare i festeggiamenti nelle date suddette, poter utilizzare i servizi igienici presenti nell’area. Rilevato che nella richiesta viene espressamente indicato che gli organizzatori, con il supporto dei genitori e di aziende specializzate nel settore si impegnano a svolgere l’evento rispettando la struttura e l’area comunale, garantendo la sicurezza e la buona riuscita delle serate. Ritenuto opportuno autorizzare i ragazzi promotori della “Festa dei Coscritti 2004” si propone di autorizzare quanto richiesto».

Pedrazzini solleva alcune perplessità

E anche su quest’ultimo atto, il consigliere d’opposizione Emanuele Pedrazzini solleva delle perplessità: «Rispetto a due anni fa, quando i coscritti del 2002 avevano fatto ugual richiesta, ai nati nel 2004 non è stato chiesto di donare l’utile delle serate ad un’associazione di volontariato. A mio avviso, visto che il Comune consente ai coscritti di utilizzare la tensostruttura che viene montata e smontata a spese dell’Ente pubblico, era doveroso riproporre lo stesso accordo che fecero con la leva del 2002 che, a fine evento, diede in donazione ad un’associazione di volontariato il proprio ricavato».
Sul fatto, interpellato il primo cittadino spiega: «Al momento non so dare risposte, non sono a conoscenza delle doglianze della minoranza».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter