A CHIVASSO

Parrocchia Madonna del Rosario, lunedì al via i lavori di recupero

La chiesa chiuderà così le porte per gli interventi. 

Parrocchia Madonna del Rosario, lunedì al via i lavori di recupero
Chivasso, 12 Settembre 2020 ore 05:00

Parrocchia Madonna del Rosario di Chivasso, lunedì 14 settembre 2020 al via i lavori di recupero. La chiesa chiuderà così le porte per gli interventi.

Parrocchia Madonna del Rosario

Era il 13 marzo 2018 quando è crollata parte della volta e lunedì 14 settembre, dopo due anni e mezzo, la chiesa della Coppina chiuderà le sue porte per iniziare i lavori di ristrutturazione.
«Era un martedì, una vera grazia ricevuta: se solo fosse stato sabato o domenica – ha commentato il parroco don Gianpiero Valerio – il distacco della volta sarebbe potuto essere un disastro in grado di trasformare la chiesa di quartiere in una tomba. Sono felice per l’inizio dei lavori: spesso diamo scontate le cose che abbiamo tanto da non renderci conto del loro valore; in questo caso abbiamo dovuto aspettare tanto e lavorare insieme per raccogliere i fondi che, uniti alle cifre destinate dalla Comunità Episcopale Italiana e dal Comune di Chivasso, daranno nuova vita alla Parrocchia Madonna del Rosario».

Lunedì al via i lavori di recupero

La chiesa, che rimarrà chiusa per circa due mesi, subirà la messa a nuovo della volta, giudicata pericolante anche nell’ala destra dove per fortuna non si sono verificati altri crolli: «Nel frattempo le funzioni religiose continueranno all’aperto, se il tempo lo permetterà. Il ringraziamento sentito va alla Curia di Ivrea e a tutti i fedeli che nelle più svariate occasioni di raccolta fondi hanno dimostrato di avere a cuore il futuro della Parrocchia Madonna del Santo Rosario».
La ristrutturazione sarà seguita dall’Ingegnere Manuele Tini dello studio TINI SRL di Castelrosso: «Per i lavori che toccheranno la chiesa della Coppina – spiega – sono stati stanziati circa 200 mila euro e le previsioni sono di terminare nell’arco di due mesi. Il 14 settembre si inizierà con le opere preparatorie di protezione delle superfici e opere ospitate nella struttura e si continuerà il 21, con la Messa in posa dei ponteggi che renderanno di fatto inutilizzabile anche il sottochiesa. Tutti i lavori, affidati alla L.S. Costruzioni SRL di Castelrosso, mirano a garantire il completo ripristino delle condizioni di sicurezza della struttura dopo che due anni fa si è verificato il distacco dell’intonaco e del fondello delle pignatte costituenti il solaio della chiesa. Un fenomeno, quello dello sfondellamento, che si realizza velocemente e senza segnali premonitori con conseguenze anche gravi per le persone che dovessero trovarsi al di sotto della zona interessata, nel nostro caso occupata dalla cantoria: per fortuna le cose sono andate diversamente».

TORNA ALLA HOME PAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità