a san benigno

Parrucchiera uccisa a San Benigno, il figlio confessa il delitto

La donna è stata colpita mortalmente con un coltello.

Parrucchiera uccisa a San Benigno, il figlio confessa il delitto
18 Ottobre 2020 ore 08:30

Venerdì  16 ottobre 2020, come da Prima il Canavese, i carabinieri hanno ritrovato il cadavere di una donna accoltellata nella propria abitazione a San Benigno Canavese, dove esercitava anche la professione di parrucchiera.

La macabra scoperta

I carabinieri, allertati dai familiari, giunti nell’abitazione, hanno trovato il corpo senza vita della donna. La vittima, di 64 anni, è Ermanna Pedrini  è stata accoltellata al torace, in cucina, con un grosso coltello, rinvenuto per terra insanguinato. In cucina i carabinieri hanno ritrovato segni evidenti di una colluttazione.

La cattura del figlio

Poche ore dopo è stato catturato Renato Vecchia, il figlio della vittima, sospettato dell’assassinio. Vecchia si era dato alla fuga, in seguito ad una lite, ed è stato trovato a casa di un amico a Pont Canavese, i militari lo hanno portato in caserma per l’interrogatorio, durante il quale alla fine ha confessato. Fino a pochi giorni fa era in cura in una struttura della zona per problemi di tossicodipendenza.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità